Durante il weekend del GP dell’Emilia Romagna, Mattia Binotto ha ammesso che per la Ferrari sarà difficile rientrare nella lotta che vede protagoniste Renault, McLaren e Racing Point.

Nelle quattro gare che mancano alla fine della stagione 2020 di F1 la battaglia più interessante da seguire sarà senza dubbio quella per il terzo posto nella classifica costruttori. La lotta vede al momento protagonisti tre team racchiusi in due punti (Renault, McLaren e Racing Point) e mette in palio una cifra importante in termini di premi in denaro. A 31 punti dal team anglo-francese si trova invece la Ferrari. Il Cavallino Rampante ha vissuto una delle stagioni peggiori della sua lunga storia in F1, crollando dal secondo posto in classifica costruttori del 2019 al sesto attuale. Nonostante la matematica mantenga ancora viva la speranza di rientrare nella lotta per la terza piazza e la macchina sia migliorata rispetto a qualche gara fa, Mattia Binotto ha voluto ridimensionare le ambizioni per questo finale di stagione.

Al termine del GP dell’Emilia Romagna, infatti, il Team Principal della Ferrari ha ammesso che sarà difficile raggiungere le squadre davanti, ma che la Rossa ci proverà comunque: “Ovviamente credo che tentare di migliorare la posizione in campionato sarebbe bellissimo, ma ad Imola non abbiamo guadagnato punti, anzi, ne abbiamo persi dalla Renault. La lotta è molto equilibrata e la macchina è migliorata, perciò ci proveremo. Il nostro obiettivo è certamente quello di riprendere qualcuno. Tuttavia, sono rimaste solo quattro gare, quindi sarà piuttosto difficile. Abbiamo sbagliato il progetto, prendendo una direzione di sviluppo che si è rivelata errata. Poi il Covid e lo stop al lavoro durante la pandemia ci hanno penalizzato”.

Le prossime gare saranno dunque una sfida interessante per la Ferrari, che prima di tutto però dovrà riuscire a difendere la sesta posizione dagli attacchi dell’AlphaTauri, distante solo 14 punti. La Scuderia avrà bisogno di un finale di stagione positivo per affacciarsi con slancio al 2021, anno dell’obbligatorio riscatto.

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: