L’olandese Max Verstappen porta in testa la Red Bull con Bottas secondo. Scivola settimo Russell, mentre la prima Ferrari è tredicesima con Leclerc. Cambio di power unit per Vettel .

Max Verstappen sente l’odore del sangue. La Red Bull targata Honda #33 ha completato un giro perfetto sfrtuttando bene le scie, siglando il record della pista in 54’’064 con gomma Soft. L’olandese ha la chiara intenzione di lanciare la sfida alla Mercedes, ma la prima W11 non è lontana. Valtteri Bottas si è piazzato a due decimi dal leader, dando l’impressione di essersi ripreso rispetto a ieri. Ridimensionato George Russell, solo sesto in 54’’664, con quasi mezzo secondo di ritardo dal compagno di team.

Si conferma in gran forma l’AlphaTauri di Pierre Gasly, addirittura terzo ed a contatto con la freccia nera del finlandese. Quarta la Renault di Esteban Ocon, seguito dalla McLaren di Lando Norris e da Alexander Albon. In difesa le Racing Point di Sergio Perez e Lance Stroll, di poco davanti a Carlos Sainz che chiude la top ten.

Eccellente la prova di Antonio Giovinazzi, undicesimo con l’Alfa Romeo Racing mentre Kimi Raikkonen è sedicesimo. Alle spalle di Daniil Kvyat troviamo la Ferrari di Charles Leclerc, protagonista anche di un testacoda nel finale. Sebastian Vettel è quindicesimo, ma ha patito un problema alla power unit che ha costretto i meccanici ad iniziare la procedura di sostituzione. Da capire se il lavoro verrà ultimato in tempo per le qualifiche. Tra le due rosse c’è Daniel Ricciardo, mentre le ultime due file sono appannaggio di Haas e Williams: Kevin Magnussen e Nicholas Latifi precedono gli esordienti Pietro Fittipaldi e Jack Aitken, con il brasiliano in netta crescita e piuttosto vicino al compagno di team.
Alle 18 le qualifiche

Immagine

A proposito dell'autore

Post correlati

Formula 1 - Notizie F1, News Auto
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: