La Scuderia Ferrari, lo sappiamo, è il sogno di praticamente tutti coloro che possano permettersi una carriera all’interno del motorsport, eppure sono pochi quelli che possono dire di aver corso sul sedile di una monoposto di Maranello. A distanza di 2 anni ormai, Charles Leclerc si trova al suo terzo anno in Ferrari ed emerge solamente in questi giorni un dettaglio davvero curioso sulla storia della sua carriera. Charles, per chi non lo spesse, proveniva dal vivaio Ferrari e nel 2018 era in Alfa Romeo (all’epoca Sauber) perchè in Ferrari guidavano ancora Kimi Raikkonen e Sebastian Vettel, a partire dal 2019 Kimi venne spostato in Alfa e Charles prese il posto dell’ultimo campione del mondo Ferrari, non un compito facile di sicuro eppure il ragazzo si prese enormi risultati sulla SF90. Oggi Charles racconta:

La Ferrari è un sogno, come molti altri. Da quando ero nei kart desideravo di guidare per la Scuderia di Maranello, di cui sono sempre stato tifoso. Però mi hanno fatto un bello scherzetto al momento della comunicazione ufficiale. Mi hanno chiamato, dicendomi che a loro dispiaceva dirmi che il 2019 non sarebbe stato l’anno del salto in Ferrari. Io ho pensato: ‘Ok, dovrò aspettare, è solo il mio secondo anno in F1’. Stavo zitto, ma dopo cinque secondi mi hanno detto: ‘È uno scherzo, sarai un pilota della Ferrari l’anno prossimo!‘. Da lì in poi ho fatto alcuni errori in pista, certo. Ma mi hanno aiutato a diventare il pilota che sono oggi. La cosa migliore sarebbe tornare al passato e cambiarlo: anzitutto, però, non è possibile e poi è meglio così, perché se non fai gli errori non impari“.

Dal 2020 purtroppo la Ferrari non è stata più competitiva come un tempo, nel 2021 alcuni segni di importante ripresa sono stati evidenziati, ma ora è importante per il team della Rossa mantenere la concentrazione in ottica 2021 per poter tornare a lottare dove la Ferrari merita di stare.

Formula 1 - Notizie F1, News Auto
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: