Mark Webber è convinto che Sebastian Vettel ha perso il duello con Charles Leclerc nel 2019, perché il suo ciclo in Ferrari era già finito, e consiglia all’ex compagno di squadra di prendersi un anno sabbatico, o tornare a correre per un team inglese.

Al podcast ufficiale della Formula 1, Webber ha espresso la sua opinione sulla decisione di Vettel di lasciare la Ferrari, e i motivi per cui nella passata stagione è stato battuto da Charles Leclerc.

FerrariL’ex pilota della Red Bull, ritiene che tra il tedesco e la Ferrari non c’era più feeling, e proprio per questo l’anno scorso ha perso il ruolo di prima guida. “Seb e la Ferrari hanno fatto quello che potevano, ma penso che lui abbia letteralmente concluso il suo percorso lì.

Charles è arrivato, chiaramente molto veloce, pieno di energia, fame e ingenuità. L’ingenuità è una grande cosa, entri e ci provi perché non conosci nient’altro, mentre Seb ha lavorato duramente, ottenendo le cose man mano”.

Webber è convinto che l’assenza di Vettel in Ferrari nel 2021 si farà sentire. “Sì, ha avuto alcuni momenti difficili in Ferrari non c’è dubbio, ma penso ancora che loro sentiranno la sua mancanza. Sul breve termine mancherà qualcuno della sua esperienza e visione”.

L’australiano pur difendendo l’ex compagno di squadra, capisce i motivi per cui la Scuderia di Maranello ha puntato tutto su Leclerc, in quanto oltre ad essere un grande pilota è molto bravo anche nella comunicazione. “Leclerc è di classe mondiale, ottimo per la F1, di bell’aspetto, parla diverse lingue, va bene per le telecamere, è geniale”.

Infine Webber, ribadisce che Vettel dovrebbe prendersi un anno sabbatico o in alternativa tornare a correre per una squadra inglese. “Penso che avrà un anno libero. Spero per tutti noi che possa ringiovanire e tornare nello spirito di voler competere di nuovo al vertice in F1. Credo che gli manchi davvero molto il modo inglese’ di gareggiare,  penso che gli sia piaciuto molto“

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: