Sebastian Vettel nonostante il podio di Charles Leclerc non crede la Ferrari abbia fatto passi in avanti la scorsa settimana, rispetto all’Austria e Ungheria.

Nella conferenza stampa alla vigilia della seconda gara di Silverstone, a Vettel è stato chiesto quante chance di essere in F1 anche nel 2021 dopo l’addio alla Ferrari. “Ho tante possibilità, non così tante in F1 magari, perché si possono fare i conti e vedere quanti sedili sono già occupati..

Leclerc FerrariIl tedesco ribadisce quali sono le condizioni per vederlo nel circus anche nel 2021. “Ma la cosa più importante, come ho sempre detto, credo che sia che io sia contento di questa scelta. Il tempo dirà quale questa scelta sarà, e poi vedremo. Non sono troppo stressato a riguardo.

Vettel smentisce di aver lasciato Silverstone Domenica scorsa con Otmar Szafnaeur. Sì, è corretto. Stavamo andando alla stazione di servizio. Non ci vedo una notizia, ma va bene. Anche se saluto nel paddock Lawrence o Christian diventa una storia.

Giusto per chiarire, conosco Otmar da parecchio tempo, ed ero anche già stato nella sua auto ma nessuno si era interessato tempo fa. Non credo sia strano scambiare quattro chiacchiere con una persona che conosci da anni, almeno non lo è per me“.

Il quattro volte campione del mondo ha analizzato la situazione attuale della Ferrari. “Sappiamo che al momento la nostra zona di classifica è a metà gruppo ed è una zona in cui i margini tra le squadre sono molto ridotti.

Quindi a seconda di come va il fine settimana sai che la posizione di qualifica rischia di essere quella che avrà il maggiore effetto sul risultato finale, perché quando le differenze sono molto ridotte è difficile recuperare posizioni”.

Vettel infine non pensa che la Ferrari la scorsa settimana abbia fatto passi in avanti. “Credo che alla fine siamo stati nello stesso gruppo in cui eravamo in Ungheria e Austria, non penso che sia cambiato molto. Sembra che abbiamo corso con meno ala rispetto ad altri team, e questo ci ha consentito di migliorare la nostra performance sui rettilinei, ma ovviamente abbiamo dovuto cedere qualcosa nelle curve, quindi complessivamente credo che ci siamo confermati dove eravamo nelle gare precedenti, magari può esserci stato qualche miglioramento relativo, ma eravamo sempre lì in lotta con gli stessi avversari“.

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: