F1 Meteo Giappone – A causa dell’arrivo del tifone previsto per sabato potrebbe ripetersi la situazione del 2004 e del 2010.

Come ogni anno, il Gran Premio del Giappone potrebbe essere pesantemente influenzato dal maltempo. Sul tracciato di Suzuka infatti, è previsto l’arrivo del tifone Hagibis che dovrebbe scombinare i piani della FIA e delle squadre. La soluzione più banale per le prossime stagioni sembra quella di anticipare questo appuntamento nei mesi estivi, ma la Federazione Internazionale si ostina a disputare la gara nel paese del Sol Levante proprio nel mese peggiore dal punto di vista climatico.


Stando alle ultime previsioni meteo, il maltempo dovrebbe arrivare su Suzuka nella serata di venerdì, per poi rendere impraticabile la pista al sabato. Questa situazione si è già verificata in ben due occasioni negli anni 2000: la prima fu nel 2004, quando le qualifiche vennero disputate alla domenica mattina (notte fonda in Italia) e videro prevalere la Ferrari di Michael Schumacher che in seguito dominò la corsa. Stesso discorso nel 2010, quando Sebastian Vettel e la Red Bull fecero doppietta sia alla domenica mattina che nel Gran Premio pomeridiano. Se le condizioni dovrebbero impedire alle vetture di scendere in pista al sabato, la qualifica si disputerebbe alle 9 locali di domenica. Le 2 di notte in Italia, solo cinque ore prima del via della gara.

Ogni anno che si arriva in Giappone viene in mente la tragedia di Jules Bianchi di cinque anni fa, evento che si verificò proprio a causa del forte temporale che si era abbattuto sul tracciato nipponico. Il meteo in Giappone sarà sempre una incognita in questo periodo dell’anno, cosa dovrà accadere per spostare il GP di Suzuka in un’altra data del calendario di F1?

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: