Charles Leclerc si aspettava di essere competitivo come l’anno scorso a Sakhir, ma spera che la Ferrari possa migliorare domani e ridurre il distacco dalle squadre di centro gruppo.

Al sito della Ferrari, Leclerc ha espresso le sue sensazioni al termine delle prove libere, che lo hanno visto iniziare il week end in modo completamente diverso rispetto ad un anno fa e alle ultime gare del mondiale. “È stato un primo giorno difficile. Mi aspettavo qualcosa di meglio perché tradizionalmente quella di Sakhir è stata sempre una pista molto amica del team negli ltimi anni”.

F1 Libere Turchia

Il monegasco teme nè di poter ripetere le qualifiche e gara del 2019, nè di potersi confermare sui livelli di Portimao, Imola e Istanbul.  “Questo fine settimana però sembra che siamo un po’ in difficoltà: per lo meno lo siamo stati in questo primo giorno”.

Leclerc, spera che gli ingegneri e meccanici della Ferrari come spesso hanno fatto in passato, riescano a cambiare la situazione in vista delle qualifiche. “Di solto però siamo piuttosto bravi a risolvere i problemi dall’oggi al domani, quindi speriamo di lavorare bene stasera e di tornare più forti per la qualifica“.

Il pilota della Ferrari spiega quali sono stati i problemi principali che gli hanno impedito di trovare lo stesso feeling con la SF1000, delle ultime gare. “Gli aspetti che dobbiamo migliorare penso ci siano abbastanza chiari: mi riferisco al bilanciamento, poiché al momento è abbastanza difficile gestire la macchina in curva“.

A far essere Leclerc fiducioso in vista delle qualifiche è di non aver guidato come al solito nelle Fp1 e Fp2, e che la Ferrari nonostante le difficoltà non è lontana dalle squadre di centro gruppo, ed in particolare da Racing Point Renault e Mclaren.”Io ho commesso anche alcuni errori. I distacchi tra piloti sono minimi, quindi tutto ciò che possiamo guadagnare potrà darci un grande vantaggio”.

Formula 1 - Notizie F1, News Auto
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: