La FIA ha deciso che, al termine di ogni Gran Premio, una delle venti vetture sarà selezionata a sorte, smontata ed analizzata in maniera approfondita.

Il primo weekend della stagione 2021 di F1 ha regalato agli spettatori una gara emozionante ed imprevedibile, ma anche la prima controversia della stagione in occasione del sorpasso fuori pista di Max Verstappen su Lewis Hamilton in curva 4. La Red Bull, temendo una penalità da parte dei commissari, ha ordinato all’olandese di restituire la posizione appena guadagnata sul sette volte campione del mondo, che alla fine ha vinto il GP del Bahrein. Questo avvenimento ha provocato alcune critiche nei confronti della FIA e dei commissari, che hanno effettivamente mostrato una certa incostanza nell’applicare le regole sui limiti della pista. Tuttavia, nella giornata di sabato la Federazione si era già resa protagonista, annunciando un inaspettato provvedimento che riguarda le indagini tecniche post-gara.

Attraverso una nota firmata da tutti i commissari di gara del Bahrein, la FIA ha infatti rivelato che a partire da quest’anno, insieme ai classici controlli, dopo ogni Gran Premio sarà selezionata in maniera casuale una qualsiasi delle venti vetture, che dovrà essere smontata per permettere ai commissari una valutazione più accurata di tutti i componenti. Inoltre, gli steward avranno la facoltà di analizzare anche la seconda macchina del team. Questo il comunicato della Federazione: “Con lo scopo di realizzare dei controlli tecnici più approfonditi sulle vetture del campionato, il delegato tecnico selezionerà sistematicamente e casualmente una macchina al termine di ogni evento per più profondi smontaggi, controlli di conformità e verifiche su software e sistemi. Ulteriori controlli potrebbero essere effettuati anche sull’altra vettura del team, in accordo con gli Articoli 14.3 e 25.5 dei Regolamenti Sportivi della F1″.

“Queste ispezioni…” – prosegue il comunicato “…si affiancheranno ai controlli di routine effettuati dal reparto tecnico della FIA e riportati alla fine di ogni evento. Il delegato tecnico pubblicherà regolarmente il proprio report, seguito dalla pubblicazione di una ‘Classifica Finale’ che, in accordo con l’Articolo 20 dell’International Sporting Code (ISC), sarà segnata come ‘Soggetta a controlli tecnici di routine in corso’.

In caso di infrazioni, le punizioni potrebbero essere molto severe: “Qualora dovesse essere scoperta una qualsiasi irregolarità, il delegato tecnico pubblicherà un report e i commissari gli ordineranno di agire per salvaguardare qualsiasi evidenza che potrebbe essere scoperta in questi controlli tecnici, compresa la confisca ed il blocco di parti inerenti ed informazioni. Qualora dovesse essere necessaria un’indagine degli steward, in accordo con l’Articolo 11.9.3 dell’ISC che riguarda le decisioni da prendere dopo un evento, gli steward potranno riunirsi o delegare la loro autorità ad un altro collegio di commissari o ad un collegio allestito dalla FIA per quel caso. Gli steward sottolineano che, sebbene questa procedura sia nuova in questo campionato, essa è effettuata regolarmente in altre competizioni e Campionati Mondiali della FIA”.

Formula 1 - Notizie F1, News Auto
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: