Kimi Raikkonen non ne vuole sapere di appendere il volante al chiodo in F1 . Non gli basta aver superato, con 323 partenze, il record di gran premi disputati detenuto da Rubens Barrichello.

Perciò sembra che nel corso di questo mese il pilota Kimi Raikkonen sarà riconfermato ufficialmente come pilota della scuderia Alfa Romeo Racing Orlen per la stagione 2021. Anzi, secondo The Race, i giochi sarebbero fatti e Raikkonen già in Russia avrebbe informato il suo team principal, Frédéric Vasseur, della volontà di rimanere per un altro anno. Sembra che la scuderia stesse aspettando una decisione della sua punta di diamante prima di muoversi sul mercato piloti, il che confermerebbe le voci di un’ “opzione 2021” presente sul contratto biennale di Raikkonen in scadenza quest’anno. Ma il finlandese, incalzato dai giornalisti nella conferenza stampa ufficiale pre-gara del gran premio dell’Eifel, ha smentito con decisione queste insinuazioni negando l’esistenza di un’opzione e sostenendo di non aver apposto ancora alcuna firma, senza risparmiare una frecciata a chi diffonde notizie, a suo dire, lontane dalla verità: “Non ho mai avuto un’opzione nel mio contratto perciò questo dovrebbe bastare a convincervi che non è vero. Nel corso degli anni ho letto così tante cose sui giornali che ho smesso di leggerli perché il 90% è falso e l’altro 10% ha un fondo di verità”.


Ad ogni modo Raikkonen, 41 anni questo mese, andrebbe ad ingrossare le fila dei veterani che prenderanno parte al mondiale l’anno prossimo. Oltre al grande ritorno di Alonso, 39 anni, nel 2021 la griglia di partenza sarà occupata da diversi ultra-trentenni pronti a battagliare per il titolo, tra cui sicuramente Lewis Hamilton (36 anni l’anno prossimo) sulla Mercedes e Sebastian Vettel (34) sulla Aston Martin e più difficilmente Romain Grosjean (35), che potrebbe far posto a uno dei giovani piloti della F2.

E a proposito di giovani, ancora non è chiaro chi affiancherà Raikkonen alla guida della seconda monoposto Alfa Romeo. Il posto di Giovinazzi è uno tra i più ambiti dai giovani piloti della Ferrari Driver Academy, che stanno facendo faville in Formula 2. Il più quotato è Mick Schumacher, figlio del sette volte campione Michael, a cui già questo weekend Antonio dovrà prestare la macchina per la prima sessione di prove libere, sperando che gliela restituisca… Anche Giovinazzi, a dire il vero, è un pilota dell’Academy, quindi il suo futuro è nelle mani della scuderia del cavallino, che ha potere di veto sulla scelta dei piloti Alfa Romeo e che tra non molto emanerà il suo verdetto. Purtroppo per il pilota pugliese, però, l’intero mondo della Formula 1 sembra affascinato dalla storia di un giovane talentuoso con un cognome così importante, pronto a ripercorrere le orme del padre per riportare la Ferrari agli antichi fasti.


In conclusione, la line-up Alfa Romeo 2021 è in via di definizione: Raikkonen è certamente sulla via del rinnovo, Giovinazzi deve sperare in una scoppiettante seconda parte di stagione per poter competere con il giovane pupillo di casa Ferrari.

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: