Le rosse iniziano bene il week-end belga facendo la differenza nei settori veloci. Verstappen è terzo davanti ad Albon, Bottas ed Hamilton

La prima sessione di prove libere del Gran Premio del Belgio è terminata nel segno della Ferrari. Le rosse, nonostante siano prive della terza specifica di power unit, hanno comandato sul tracciato di SpaFrancorchamps con Sebastian Vettel in vetta davanti a Charles Leclerc. Il tedesco ha girato in 1’44”574 calzando la mescola Soft, precedendo di poco più di due decimi il compagno di squadra. Tra le SF90 sembra esserci qualche differenza in termini di assetto aerodinamico: il monegasco è andato più forte di quasi mezzo secondo nel primo settore, mentre Seb ha fatto nettamente meglio in quello centrale. Ciò indica che Vettel ha un carico decisamente maggiore, mentre Leclerc ha privilegiato la velocità di punta.

https://twitter.com/ScuderiaFerrari/status/1167385271496826880

All’inseguimento delle rosse ci sono le Red Bull targate Honda: in terza posizione Max Verstappen, che in 1’45”507 si è preso quasi un secondo dal battistrada. A soli 77 millesimi dall’olandese c’è un ottimo Alexander Albon, che con il quarto tempo ha cominciato alla grande la sua avventura con il top team di Helmut Marko. Per il momento inseguono le Mercedes. Il fresco di riconferma Valtteri Bottas è quinto in 1’45”882, ma ha girato con la mescola media dunque non certo la più performante. A meno di un decimo dal finlandese troviamo Lewis Hamilton, che non è andato oltre il sesto tempo in una sessione complicata. Il campione del mondo ha perso oltre mezz’ora nel box per un problema ad un pedale, per poi essere nuovamente richiamato a causa della mancanza di telemetria sulla sua W10. Una volta sceso in pista le difficoltà sono proseguite, visto che il britannico è finito spesso fuori pista dando l’impressione di dover lavorare molto per trovare l’assetto giusto.

Eccellente la sessione delle Racing Point, con Lance Stroll che si è arrampicato sino al settimpo posto e Sergio Perez al nono. Sulla monoposto del canadese c’è stato anche un serio problema, visto che sul rettilineo del Kemmel ha perso parte del cofano motore che non era stato chiuso a dovere. Ottavo Daniel Ricciardo sulla sua Renault, mentre la top ten è stata chiusa dalla McLaren di Carlos Sainz. Undicesima piazza per Nico Hulkenberg, davanti al giovane Lando Norris.

Non benissimo le Alfa Romeo Racing, con Kimi Raikkonen tredicesimo ed Antonio Giovinazzi. Il finlandese era in dubbio a causa di uno stiramento, ma il responso della pista non ha evidenziato ulteriori problemi. Molto male ancora una volta le Haas, dato che Romain Grosjean è quattordicesimo e Kevin Magnussen sedicesimo. Seguono le deludenti Toro RossoHonda di Daniil Kvyat e di Pierre Gasly. Chiudono le Williams di Latifi e Russell. Alle 15 la seconda sessione di libere.

Formula 1 - Notizie F1, News Auto
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: