Dopo la presunta richiesta di deroghe da parte della Renault presso la FIA, notizia circolata ieri, ultimo giorno per depositare le specifiche delle Power Unit, ci si chiede cosa accade veramente nella casa del toro, visto che anche oggi Vettel non ha compiuto nemmeno un giro cronometrato ed anzi lo si è visto spingere la monoposto come un qualsiasi utente della strada, non proprio il massimo per un quattro volte campione del mondo; già in passato avevamo commentato come i giorni persi a Jerez non sarebbero stati facilmente recuperati con pochissimi chilometri percorsi dai ‘lattinari’, ed infatti circola voce che stiano già lavorando alla versione ‘B’ visto che la ‘A’ si è rivelata fallimentare, eppure non tutte le responsabilità sono da additare alla Renault, infatti dopo l’imbarazzo iniziale i motori transalpini hanno cominciato a girare senza grandissimi problemi, se non quelli normali di giovinezza, con la Toro Rosso che oggi ha percorso 81 giri, con la Lotus (oggi 33) e con la Caterham oggi ben 117 tornate, quindi di fatto una deroga non avrebbe molto senso se non nella direzione di concedere certi vantaggi tecnici alla potente squadra della nota bevanda come già successo in passato fra il sospetto silenzio delle altre scuderie più rappresentative della Formula Uno.

In una annata come questa in cui sarà molto importante l’affidabilità, i consumi  e la gestione totale del pacchetto, delle eccezioni alle norme concesse proprio al Team che ha vinto gli ultimi quattro mondiali sarebbero molto pericolose, potrebbero mettere in dubbio tutta la credibilità del circus (già messa a dura prova…), favorire una reazione a suon di denunce degli altri due motoristi e soprattutto determinare un ulteriore calo di ascolti soprattutto nella parte finale del campionato; ci si augura che non si voglia scegliere questa strada e che invece i valori in campo rispecchino la genialità e l’impegno di tecnici che hanno avuto tutto il tempo di progettare delle monoposto rivoluzionarie e molto complesse, insomma chi non ha lavorato bene non deve assolutamente potersela cavare con un rimprovero o con concessioni varie, il pubblico è stanco di intrighi e sospetti; auguriamoci una stagione pulita e spettacolare, che sappia farci divertire più che rodere il fegato…

Marco Asfalto   

Twitter : @marcoasfalto

A proposito dell'autore

Post correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: