Sono appena terminate le Qualifiche del GP di Montecarlo, ci aspettavamo una sessione al cardio palma, e così è stato. Le Mercedes scomparse, disastro per Lewis Hamilton che non riesce quindi ad eguagliare il suo mito Ayrton Senna e Bottas che sembra svegliarsi solo negli ultimi minuti del Q3. Le Red Bull sono una seria minaccia, ma sono le rosse a dominare! Sfida al cardiopalma nel Q3, ma è Ice Man a segnare il giro più veloce! Prima fila tutta rossa a Montecarlo per la prima volta dopo 9 anni!
Ma vediamo cosa è successo in tutte le sessioni.

Nel Q1 le Ferrari guidano il gruppo su Ultra Soft, e il primo a segnare il giro è Kimi Raikkonen. Il cronometro si ferma su 1.14s, giri lenti per tutti.

Credits: F1 Official Twitter Account

Si ripete lo schema mattutino, giro di preparazione per la gomma, per poi spingere e Vettel egna 1.13.289s, con Raikkonen a 2 decimi. A mezzo secondo arrivano anche le frecce d’argento.

Ferrari evidentemente a pieno carico (in tutto Vettel farà 8 giri nel primo stint), continuano a spingere, mentre Verstappen si prende la prima posizione, 1.13.278s. Le Ferrari continuano sull’1.13s.

Anche Ricciardo, pole man del 2016 a Monaco, segna il suo tempo e segna 1.13.219s, mentre Esteban Ocon riesce a prendere parte alla sessione dopo il crash della mattina nelle FP3.

Vettel si migliora ancora, è a 12 millesimi da Verstappen; Hamilton riferisce al muretto, invece, che c’è over heating per le sue gomme, sono oltre la temperatura ottimale. A 5 minuti dalla fine della sessione, Lewis è a mezzo secondo da Verstappen. incredibile Vandoorne, in 10° posizione, mentre Button è in 13°, mentre Grosjean si gira e per poco riesce ad evitare Carlos Sainz!

Credits: F1 Official Twitter Account

Carlos Sainz  che sfodera le armi mostrate dalla Toro Rosso al giovedì e segna infatti il 6° tempo a 2 minuti dal termine della Q1.

Vandoorne si migliora, e prende il 6° tempo! La McLaren vola sul tracciato di Montecarlo, dove la PU è meno rilevante, chissà che ne penserà Alonso. Ericsson intanto danneggia la posteriore sinistra.

Bandiera a scacchi, e gli ultimi secondi per assicurarsi la qualificazione al Q2 tra i team di centro classifica.

Non passano il taglio Ocon, Palmer, Stroll, Wehrlein, Ericsson. Qualificate per il Q2 entrambe le McLaren!

Credits: F1 Official Twitter Account – Classifica dei tempi al termine del Q1

Bottas è il primo a scendere in pista al semaforo verde per la Q2, seguito dal gruppo dei qualificati dopo il Q1.

Bottas scalda le gomme, mentre Kimi già si lancia. Bottas segna 1.21s, ma Raikkonen segna iil super tempo di 1.12.780s. Segue Hamilton, solo 1.17s, si lancia subito dopo e quasi perde la monoposto al posteriore in curva 2.

Vettel segna il primo tempo a un decimo dal compagno di squadra, si riscaldano ancora le Red Bull, mentre Kvyat segna il 3° tempo. Sainz ruba la posizione al russo, ma ancora è Vandoorne a prendersi la terza posizione.

Ferrari torna al box, unico tentativo per le rosse. Verstappen si prende ancora la 3° posizione, seguito da Bottas, 4°. Al momento Hamilton è escluso! Solo 13°!

Anche Button al momento qualificato per il Q3, 9° posizione.

Hamilton comunica in radio “Non ho grip!”.

Vandoorne sembra essere più tranquillo senza l’ingombrante presenza di Alonso, mentre Hamilton al rientro ai box è costretto a perdere tempo alle verifiche. Button si migliora, 1.13.4s, è 7°.

Verstappen segna un tempo di 8 millesimi inferiore a quello di Raikkonen, è 2° posizione per lui.

Credits: F1 Official Twitter Account

Sainz si rilancia, insieme alle Ferrari che tornano in pista. Raikkonen segna 1.12.231s, ed è record della pista! Sainz non riesce a migliorarsi, resta 12°, mentre Hamilton scivola in 14° posizione e rischia di non qualificarsi per il Q3 quando mancano 4 minuti al termine.

La pista si migliora, l’inglese si rilancia, insieme a Vettel. Hamilton si prende due giri per scaldare le gomme.

Credits: F1 Official Twitter Account

Vettel si migliora, ma è sempre dietro Kimi, a 2 decimi.

Hamilton sembra accorgersi del rischio e spinge al limite, ancora scoda ed è costretto ad alzare il piede nel 3° settore. Si prepara al suo ultimo tentativo per qualificarsi.

Verstappen  segna 1.12.697s, terzo, mentre Sainz conquista l’8° posizione.

Ma Vandoorne va a muro e Lewis Hamilton è ESCLUSO! Il pilota belga tocca la barriera alle Piscine e rompe la sospensione e va a muro, crash simile a quello di Ocon in mattinata. Vandoorne  resta qualificato per il Q3, ma non prenderà parte alla sessione e partirà 10° domani, mentre Lewis Hamilton, dopo tutti i tentativi, resta escluso e partirà 14° in griglia!

Credits: F1 Official Twitter Account – Classifica dei tempi al termine del Q2

Riprendono le Q3, per la prima volta da Belgio 2013 senza Lewis Hamilton! Tutti in pista e il primo a lanciarsi è Carlos Sainz Jr., seguito da Valtteri Bottas, Perez Verstappen, Vettel, Ricciardo.

Bottas fa un giro di riscaldamento, tempi alti per lui e Sainz.

Raikkonen segna 1.12.296s, che spinge subito già al primo giro.

Arriva Verstappen, solo ad 1s, mentre Ice Man spinge ancora ed è miglior prestazione nel primo settore.

Verstappen spinge, seguito da Sebastian Vettel, che a causa del traffico dell’olandese segna solo 1.13s.

Credits: F1 Official Twitter Account

Raikkonen continua a spingere quando ha già la pole provvisoria! Non conquista una pole position dal GP di Francia 2008.

Vettel intanto torna ai box. Bottas è in pista, scalda le gomme prima di lanciarsi. Grosjean  e Button scendono in pista quando mancano 4 minuti al termine.

Bottas continua con un altro giro di riscaldamento, e Vettel torna in pista. Raikkonen si rilancia, dopo di lui Sainz e ancora Vettel.

Bottas si prende la seconda posizione, 1.12.5s, a 263 millesimi da Raikkonen, mentre Vettel non si migliora.

Raikkonen si migliora, 1.12.178s! Vettel rallenta, ha il traffico di Sainz davanti, prima di lanciarsi, mentre Raikkonen migliora ancora!

Vettel si lancia, miglior prestazione al primo settore! E’ il suo ultimo tentativo. E’ più lento di 42 millesimi di Kimi Raikkonen nel secondo settore! E Vettel è secondo e prende bandiera, mentre Bottas per 45 millesimi si prende la terza posizione. I primi 3 sono in 5 centesimi!

Credits: F1 Official Twitter Account – Kimi Raikkonen torna in Pole Position, la prima volta dal 2008

Dopo 128 Gran Premi è Pole Position per Kimi Raikkonen! Prima fila tutta rossa per il Gran Premio di Monaco.

“La macchina mi ha dato buone sensazioni, mi sono divertito!” Ha dichiarato Ice Man subito dopo le qualifiche. Le prospettive per il GP sono le più rosee. “La qualifica è stata incerta fino all’ultimo minuto, non sapevamo cosa avrebbe fatto Bottas. I fan sono tantissimi, è bellissimo correre per la rossa.” ha dichiarato Vettel.
“Ho avuto un buon giro alla fine, ma le rosse erano troppo veloci”, le parole di Valtteri Bottas.

Credits: F1 Official Twitter Account – Kimi Raikkonen, intervistato in pista subito dopo aver conquistato la Pole Position

In seguito la classifica finale al termine del Q3.

Credits: F1 Official Twitter Account – Classifica dei tempi al termine della Q3

Appuntamento domani, con il GP di Monaco, alle 14:00 su SkySport F1 e su Rai 1.

di Marika Laselva
Twitter: @MarikaLaselva

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: