Il mondo della Formula 1 si attiva per aiutare l’Australia, lanciando una raccolta fondi da destinare alle vittime degli incendi che saranno messi a disposizione di quattro organizzazioni benefiche non profit selezionate insieme all’Australian Gran Prix Corporation: Croce Rossa Australia, Country Fire Authority di Victoria, la Fondazione per il rinnovamento rurale e regionale ed al WWF Australiano.

Alcuni piloti come Lewis Hamilton nei giorni scorsi avevano fatto una donazione per aiutare la popolazione australiana, ma la F1 sente il bisogno di fare qualcosa in più mettendo a disposizione alcuni oggetti come, i guanti e le scarpe usati nella scorsa stagione da Daniel Ricciardo, il casco che utilizzerà durante il Gp d’Australia Kevin Magnussen, le tute indossate nel 2019 da Max Verstappen Alex Albon Romain Grosjean e Danil Kvyat.

All’asta anche un saluto ed incontri nel paddock durante il prossimo Gran Premio d’Australia con diverse squadre fra cui: Lewis Hamilton Valtteri Bottas Toto Wolff (Mercedes) Alexander Albon Max Verstappen (Red Bull) Lando Norris Carlos Sainz (Mclaren) Sergio Perez Lance Stroll (Racing Point) George Russell Nicholas Latifi Claire Williams (Williams) Mattia Binotto (Ferrari).

A disposizione dei tifosi inoltre, un pass esclusivo offerto dalla Pirelli una cena con Ross Brawn una visita alle fabbriche Mclaren e Renault che darà la possibilità di allenarsi con la propria Sport Academy, oppure poter salire sulla safety car per un giro e visitare la stanza race controllo durante la gara di Melbourne.

Mattia Binotto

Per partecipare alla raccolta fondi basterà collegarsi al sito https://www.f1authentics.com/ con durata fino al 9 Febbraio per le visite nel paddock o nelle sedi dei team, mentre quella del merchandising scadrà il 16 Febbraio.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: