La Ferrari nelle ultime gare lascia ben sperare tutti i suoi tifosi, specialmente in un periodo di profonda difficoltà, e specialmente se si guarda al 2022 quando a causa del cambio regolamentare (che sarebbe dovuto arrivare nel 2021, ma posticipato di 1 anno a causa del covid) le monoposto saranno molto più vicine tra di loro a livello prestazionale di quanto non ci aspettiamo. La Ferrari con la nuova PU montata prima a Leclerc e poi a Sainz sembra fare ottime prestazioni, specialmente in circuiti dove per antonomasia il cavallino non è portato a fare benissimo (storicamente parlando). Il comunicato stampa della Rossa ci introduce cosí a questa settimana brasiliana:

Interlagos è un circuito da medio-alto carico a causa soprattutto del lento tratto misto centrale, che prevede diverse curve da bassa velocità, ma è anche una pista che esalta le prestazioni della power unit dal momento che nel primo e nel terzo settore ci sono rettilinei e curve da percorrere in piena accelerazione. I sorpassi di solito sono tutt’altro che impossibili e per questo è il tracciato amato da molti piloti che però ne conoscono bene anche le insidie, a cominciare dalle sconnessioni che si creano in maniera naturale sul manto d’asfalto a causa del fondo tenero e argilloso sul quale è stato costruito. Le gare in Brasile sono spesso spettacolari con i sorpassi che possono avvenire alla prima curva così come alla frenata della terza, zone nelle quali si può azionare il DRS. Anche nel tratto misto non è impossibile tentare di superare, occorre però tanto coraggio. Spesso a complicare la vita a piloti e squadre ci si è anche messo il meteo, con acquazzoni improvvisi che hanno cambiato gli esiti di gare che sembravano ormai scritti. Questo fine settimana potrebbe non fare eccezione visto che il rischio pioggia viene segnalato per tutti i giorni”.

A proposito dell'autore

Post correlati

Formula 1 - Notizie F1, News Auto
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: