Quella del congelamento dei motori è stata una notizia che ha sicuramente fatto piacere alla RedBull.

Il Team di Milton Keynes è infatti ritrovato con le spalle al muro a causa di Honda . Il colosso giapponese ha comunicato che il programma in F1 sarebbe terminato a fine 2021, lasciando la RedBull senza un fornitore di motori. Grazie al congelamento, però, la scuderia austriaca potrà continuare ad usare le Power Unit by Honda.

Il Boss della RedBull, Mr. Dietrich Mateschitz, sa che il tempo scorre e che bisogna trovare comunque una soluzione il prima possibile:

“Ci sono ancora diverse possibilità. Potremmo lavorare con un altro costruttore o considerare l’opzione di costruirci il motore in casa. Non abbiamo ancora deciso, ma dobbiamo farlo al più presto. Abbiamo bisogno almeno di un anno di preparazione.”

Mateschitz ha anche parlato del futuro del GP d’Austria al RedBull Ring, che vedremo anche per le prossime tre stagioni:

“Il contratto è stato firmato per 3 anni. Non abbiamo firmato anche per gli anni successivi perché vogliamo aspettare e vedere come sarà il futuro in Formula 1”.

🏎Vuoi restare sempre aggiornato sul mondo della Formula 1 grazie a newsf1.it ? 🏎
ENTRA NEL NOSTRO CANALE TELEGRAM!
Potrai leggere i nostri articoli e anche confrontarti direttamente con appassionati come te. Ti aspettiamo!

Telegram

Link per l’iscrizione: https://t.me/newf1it

Formula 1 - Notizie F1, News Auto
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: