Laurent Mekies, direttore sportivo Ferrari, si è mostrato ottimista in merito agli sviluppi sul nuovo motore.

Anche Carlos Sainz in quel della Turchia cambierà motore, insorgendo in una penalità. Gli uomini della Ferrari vogliono analizzare, più dettagliatamente, la nuova power unit anche nella macchina dello spagnolo.
Il nuovo motore 065/6 sviluppato a Maranello, è stato già montato nella vettura numero 16 di Leclerc (a Sochi), ottenendo un’ottima impressione dagli uomini in rosso. La nuova unità riesce a garantire un notevole incremento di potenza, non tanto in velocità massima, ma in trazione.
Lo studio e l’analisi del motore sarà di fondamentale importanza in ottica 2022. Infatti, la parte ibrida che abbiamo visto a Sochi, sarà quella montata nel pacchetto Superfast che debutterà a Sakhir il prossimo anno.

F1 Ferrari

Circa le prestazioni del nuovo motore, Laurent Mekies ha dichiarato: “Finora siamo soddisfatti di ciò che vediamo con la nuova PU.

“Non c’è nessun punto di svolta, ma sta lavorando senza problemi. Sicuramente è un piccolo vantaggio per noi. Abbiamo bisogno di questi piccoli vantaggi per la prossima stagione.”

Mattia Binotto, invece, non ha voluto dire la sua in merito alla bontà della Power Unit: “Non voglio quantificare quanto abbiamo guadagnato. Si tratta solo di fare esperienza in vista del progetto 2022. Ma è un ulteriore passo in termini di prestazioni

“E’ molto importante per noi continuare a spingere e a lavorare, ma questa nuova tecnologia sarà certamente di aiuto in vista dell’anno prossimo, e sono felice che Charles e Carlos lo avranno per il resto della stagione.” ha concluso Binotto.

A proposito dell'autore

Post correlati

Formula 1 - Notizie F1, News Auto
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: