Per la Ferrari non un weekend eccezionale a Monza. Binotto, però, ha buone aspettative per il futuro.

A casa della Ferrari vince Daniel Ricciardo, davanti a Lando Norris. Un 1-2 Mclaren che non fa certamente piacere alla scuderia di Maranello. Le due rosse terminano quarta e sesta con Leclerc e Sainz.

Ma “è andata bene” sostiene la scuderia, perché il team ha saputo gestire bene le tante disavventure iniziate dal venerdì e anche oggi, sfruttando l’occasione degli out di Verstappen e Hamilton, sfiorando addirittura anche il podio. Una gara che tutto sommato ha soddisfatto tutti, incluso Mattia Binotto, che a Sky Sport F1 ha analizzato la gara delle rosse:“Ci è andata bene, sapevamo fosse un weekend difficile per noi. Tutto sommato è un risultato discreto, e voglio fare i complimenti alla McLaren. Se guardiamo la classifica costruttori non è un buon risultato, ma dobbiamo analizzare quelle che erano le aspettative, e siamo sempre riusciti a stare vicino anche al gruppo di testa, che è il miglior aspetto del weekend”.

“Il passo era buono, soprattutto nel primo settore – ha spiegato ancora il Team Principal – all’uscita dall’Ascari soffrivamo verso la Parabolica, e quindi sull’ultimo e primo rettilineo eravamo piuttosto vulnerabili. La riprova è stata la ripartenza dopo la Safety Car, dove abbiamo pagato. La McLaren si è adattata bene a questo tipo di pista, e non è detto che la stessa cosa possa capitare a noi nei prossimi appuntamenti. Diamo sempre il massimo, ci sono alcune piste papabili e ci arriveremo.

C’erano venti cavalli di differenza e si è visto – ha concluso – ma non dobbiamo perdere il morale, ci stiamo lavorando anche in ottica della prossima stagione. Peccato perdere punti, ma è stata una gara solida che ci deve dare fiducia. È stato molto bello accogliere i campioni olimpici, sono un esempio di come si può vincere”.

Formula 1 - Notizie F1, News Auto
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: