Sebastian Vettel nonostante il dodicesimo posto è contento per il feeling avuto con la Ferrari, e spera di migliorare nei prossimi Gran Premi anche in qualifica.


Ai microfoni di Sky Sport F1, Vettel ha commentato la sua miglior prestazione stagionale a Imola, compromessa da un problema al pit stop che gli ha fatto tagliare il traguardo fuori dalla zona punti.

Nonostante l’errore dei meccanici Ferrari, questa volta a differenza di Portimao, il tedesco difende le scelte della squadra. “Abbiamo cominciato con le medie ed era la scelta giusta, le medie reggevano benissimo, il passo era buono nel primo stint”.

Vettel spiega che anche con l’ingresso della safety car, le difficoltà ad effettuare sorpassi a Imola non gli hanno consentito di riportarsi in top ten. “Abbiamo però perso tempo al pit-stop e ovviamente è stato un peccato. Dopodiché eravamo fuori dai punti e abbiamo cercato di recuperare con le gomme soft alla fine, però qui era molto difficile superare anche con i pneumatici morbidi. Non era il risultato che volevamo e probabilmente che meritavamo oggi, però in gara le sensazioni sono sembrate molto migliori”.

Il futuro pilota dell’Aston Martin, concorda che quella di Imola è stata la sua miglior gara della stagione. “A livello di sensazioni già ieri era andata meglio. Il passo gara in realtà non è mai stato un vero problema. Finora è stato più in qualifica che ho faticato a sentire la macchina. Dobbiamo restare pazienti, anche se è doloroso, e cercare quei piccoli passi che riusciamo a fare”. 

Proprio per questo Vettel punta a migliorare in qualifica nei prossimi Gran Premi, per cercare di chiudere la sua storia con la Ferrari con un bel risultato. “Ieri in qualifica già guardando i numeri è andata un po’ meglio rispetto alle sessioni precedenti, abbiamo mancato il Q3 per due decimi. L’aspetto principale è continuare a progredire. Senza dubbio quando parti dietro la gara è più difficile”.

 

 

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: