Sebastian Vettel è contento di poter diventare un nuovo pilota dell’Aston Martin nel 2021, e dichiara di aver pensato a lungo di ritirarsi.

In conferenza stampa, Vettel ha spiegato cosa l’ha spinto ad accettare l’offerta della Racing Point. “Mi è sembrata la cosa giusta da fare. Nelle ultime settimane ho pensato molto al mio futuro e a quale fosse la cosa giusta per me“. 

Vettel Aston Martin

Il tedesco è contento di aver definito finalmente il suo futuro ed è motivato a vincere questa nuova sfida della sua carriera. “Ovviamente c’è stato poco preavviso per quello che riguarda l’annuncio, ma è bello che ora la notizia sia pubblica. Checo ha dato l’annuncio ieri sera e penso che dopo fosse giusto dare la notizia del mio arrivo. C’è chiarezza innanzitutto per me e per tutti gli altri. Gli ultimi mesi e settimane sono stati intensi.

Fin dal primo giorno volevo restare in F1, ma solo se ci fosse stato qualcosa che mi attraeva davvero, e le prestazioni di quest’anno del team sono incoraggianti. Il regolamento ci dovrebbe portare ad una griglia più equilibrata a livello prestazionale. Per la prima volta questa squadra si troverà ad avere più o meno gli stessi soldi degli altri team e potrà dimostrare il proprio valore. Se io potrò fare qualcosa per aiutarli mi entusiasma molto.”.

Vettel, vuole portare in alto l’Aston Martin . “Troverò persone che conosco e penso che il team sia indirizzato verso un trend positivo, con risultati incoraggianti. L’approdo di Aston Martin in F1 è una delle più entusiasmanti che stanno accadendo ed è grandioso farne parte.

Mercedes è in vantaggio su tutti, anche per gli anni a venire. Ma questa è una sfida entusiasmante. Voglio gareggiare nelle prime posizioni della griglia e non in fondo. Il team mi fornisce questa opportunità, è pronto a crescere. Già il prossimo anno avremo il budget cap. Altri team, quelli più grandi, si dovranno ridimensionare. Per me è un buon passo, anche se solo il tempo darà una risposta certa. Potremo avere risultati positivi nel futuro prossimo e anche più avanti.“.

Infine Vettel nega che il ritardo nell’annuncio sia dipeso dal caso Racing Point, e ha svelato che è stato ad un passo dal lasciare la F1. “Non ha influenzato la mia decisione. Gli anni scorsi non avevano i soldi dei grandi team ma hanno comunque ottenuto risultati notevoli. Sono arrivato vicino al ritiro, ci ho pensato a lungo.“.

 

 

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: