Renault e Mercedes pronte ad abbandonare  – Sulle colonne del proprio sito, il manager faentino ha espresso le sue previsioni sul futuro in Formula 1 dei due team ufficiali.

Con i motori ancora spenti in attesa dell’inizio della stagione 2020, gli argomenti più scottanti che continuano a tenere banco tra gli appassionati riguardano il mercato piloti in ottica 2021 e, soprattutto, il futuro di molti dei team coinvolti in Formula 1.

Il blocco totale dei Gran Premi ha messo nei guai le scuderie meno ricche come Williams, Haas e Alfa Romeo, che necessitano degli introiti degli sponsor e dei diritti televisivi per sopravvivere. Anche le grandi case automobilistiche hanno subito grosse perdite e quelle impegnate in Formula 1 non fanno eccezione. In tempi di crisi il motorsport non rappresenta un investimento necessario, perciò in molti credono che i team ufficiali abbandoneranno questo impegno nel circus.

Tra questi c’è anche Gian Carlo Minardi, ex proprietario dell’omonimo team di Formula 1, che fu rilevato nel 2006 dalla Toro Rosso. Sul proprio sito il manager faentino ha analizzato la situazione di Renault e Mercedes, prevedendo un’uscita di entrambe dalla Formula 1 nel prossimo futuro.

Queste le parole di Minardi sulla difficile situazione della casa della Losanga e del suo team di Formula 1: “In questi giorni la Renault è impegnata a chiedere importanti aiuti governativi per salvare i posti di lavoro e i conti della casa madre. Per questo vedo difficile poter portare avanti il progetto F1 oltre il 2021. Non sarà facile neppure trovare un possibile acquirente poiché non stiamo parlando di una struttura, al momento, vincente.”

Oltre alla casa francese, secondo Minardi anche Mercedes potrebbe decidere di chiudere la propria avventura come team ufficiale in Formula 1 vendendo le sue strutture. Tuttavia, dietro alla decisione non ci sarebbero solo ragioni economiche, bensì anche conflitti interni tra il board di Daimler e le alte cariche della scuderia anglo-tedesca:  “Voci provenienti dall’estero parlano di una Mercedes pronta a cedere il team a fine 2021, restando in F1 solamente come fornitore di motore. Ola Kallenius, attuale Presidente Mercedes, sembra avere un potere molto più forte rispetto al suo predecessore sul team, come si è visto in occasione del Gp d’Australia. Nonostante Toto Wolff fosse favorevole a correre, è arrivato il diniego da parte di Kallenius.

L’imprenditore faentino ha poi concluso: “Rispetto alla Renault, la Mercedes è un team vincente e altamente organizzato. Pertanto non dovrebbe faticare a trovare degli acquirenti. Siamo però di fronte ad una situazione caotica. Ad oggi il Concord Agreement non è ancora stato firmato e Liberty Media non è stata in grado di trovare nessun nuovo team.

 

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: