Reuters riporta che Audi, fallite le trattative con il team di Woking, potrebbe scegliere di collaborare con Sauber, Williams o Aston Martin.

Le dichiarazioni rilasciate alla stampa da parte del CEO del Gruppo Volkswagen, Herbert Diess, lasciano poco spazio alle interpretazioni: nel 2026 Porsche e Audi, che fanno parte del portfolio del gigante tedesco, entreranno in F1. A poco meno di quattro anni di distanza, tuttavia, sono ancora poche le certezze riguardo all’impegno dei due marchi, soprattutto per quanto riguarda la casa dei quattro anelli. Se infatti per Porsche l’opzione più realistica pare una collaborazione con la divisone Powertrains di Red Bull (nata quest’anno dopo il disimpegno di Honda) per realizzare le sue Power Unit, Audi ha dato l’impressione di voler andare oltre, contemplando addirittura l’acquisto di una delle scuderie storiche del circus: la McLaren. Le ultime evoluzioni delle trattative, però, sembrano allontanare le strade del team inglese e del gigante tedesco.

McLaren

Reuters riporta infatti che una fonte vicina alle trattative tra McLaren e Audi ha definito il raggiungimento di un accordo “sempre più improbabile, poiché la domanda e l’offerta sono molto distanti tra loro in termini economici”, nonostante l’ultima proposta di Audi sia stata, secondo le indiscrezioni, di 718 milioni di Dollari. La fonte ha inoltre aggiunto che le discussioni non sono ancora giunte al termine, ma ad oggi le possibilità di collaborazione tra il team britannico e la casa dei quattro anelli sono praticamente nulle. A meno di sorprese, dunque, ad Audi rimarrebbero due possibilità: entrare con un proprio team indipendente (strada piuttosto improbabile) oppure collaborare con un’altra scuderia già impegnata in F1.

In questo senso, Williams, Sauber ed Aston Martin rappresenterebbero le opzioni più allettanti per Audi: il Team Principal della scuderia di Grove, Jost Capito, è stato il capo della divisione motorsport di Volkswagen; la casa dei quattro anelli ha inoltre già collaborato in passato con Sauber, dato che ne ha sfruttato l’innovativa galleria del vento ai tempi del suo impegno nel WEC; il team di Lawrence Stroll sta invece cercando un nuovo partner per acquistare una maggior indipendenza e puntare al titolo in futuro, dopo aver investito moltissime risorse nel rinnovamento della sede della scuderia a Silverstone.

Scrivi

Formula 1 - Notizie F1, News Auto
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: