Helmut Marko è fiducioso che l’ultima Power Unit della Honda in F1 porterà il team anglo-austriaco a lottare contro la Stella d’Argento.

Anno nuovo, vecchi proclami. Potrebbero essere riassunti in questo modo gli ultimi pre-stagione della Red Bull, il cui management pone spesso grandi obiettivi durante l’inverno prima di essere smentito dalla pista e dalla Mercedes. In vista della stagione 2021 il team di Milton Keynes, che affiancherà a Max Verstappen un pilota esperto e veloce come Sergio Pérez, ha cambiato completamente approccio, rimanendo silenzioso per l’intera durata della pausa. Questa insolita quiete è stata tuttavia rotta a poche ore dall’inizio dei test da Helmut Marko, che, ospite di Servus TV, ha voluto lanciare la sfida alla Stella d’Argento.

Marko Mercedes

L’austriaco si è detto molto fiducioso per la stagione che si appresta a cominciare, specialmente a causa dell’enorme passo avanti effettuato dalla Honda sul lato Power Unit. Il lavoro dei motoristi di Sakura e Milton Keynes ha ammaliato Marko, nonostante il costruttore giapponese abbia deciso di abbandonare la F1 a fine stagione: “La Honda ha costruito un motore completamente nuovo, che è un’autentica opera d’arte in termini di compattezza e di integrazione all’interno del telaio. La Power Unit possiede anche una potenza maggiore, e questo miglioramento ci porta sullo stesso livello della Mercedes“.

Proprio la scuderia di Brackley resta la chiara favorita per il titolo 2021, ma il direttore del programma giovani della Red Bull spera che i diretti avversari non riescano ad effettuare grandi passi avanti con la loro W12: “Sappiamo che non dormono, perciò spero che i loro miglioramenti non siano così grandi, soprattutto ora che il loro motore è già all’ottavo anno. Quella curva di sviluppo dovrà iniziare ad appiattirsi. Comunque…” – conclude Marko tornando sul rivoluzionario motore giapponese – “…sono molto fiducioso sulla Power Unit Honda. Ci sono stati alcuni problemi in fase di preparazione, ma questi sono stati causati da mancanze d’attenzione. Niente che indicasse la presenza di seri problemi meccanici”.

A proposito dell'autore

Post correlati

Formula 1 - Notizie F1, News Auto
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: