La FIA vorrebbe eliminare il party mode in qualifica nel 2021, in modo da costringere tutti i piloti a scattare con la stessa mappatura con cui hanno ottenuto il tempo al sabato. Un regolamento che andrebbe a penalizzare la Mercedes.

La FIA sta cercando alternative al dominio Mercedes che sta dominando anche il mondiale 2020. Le W11 hanno ottenuto quattro vittorie e cinque pole position nelle prime cinque gare, con Lewis Hamilton che può vantare già 30 punti di vantaggio su Max Verstappen, splendido vincitore a Silverstone. La Federazione internazionale sta vagliando un nuovo regolamento volto ad arginare questa dittatura Mercedes, andando ad operare nel settore power unit.

Stando a quanto riporta Motorsport.com, l’idea dalla stagione 2021 sarebbe quella di vietare la mappatura da qualifica, il cosiddetto ”party mode”, di cui soprattutto il team di Brackley beneficia. In questa stagione in particolare, abbiamo visto diverse volte come Hamilton e Valtteri Bottas riescano a rifilare oltre un secondo sul giro secco ai concorrenti, blindando agevolmente la prima fila. Tale modifica prevede di costringere tutti i piloti a scattare con la stessa mappatura con il quale si è girato al sabato, andando a dare anche una mano per quanto riguarda l’affidabilità.

La FIA ha inviato una lettera a tutti i team partecipanti al mondiale per ottenere i primi pareri su questa proposta. Evidente il fatto che Mercedes, Racing Point, Williams e McLaren ( team che dal 2021 avrà le power unit di Brixworth) si opporranno all’idea, ma gli altri sei saranno probabilmente favorevoli. Sarà da capire se servirà l’unanimità per approvare la proposta o se sarà sufficiente la maggioranza. In quest’ultimo caso, potremmo assistere ad un cambio di rotta che renderebbe più imponderabile il dominio anglo-tedesco, sia dal punto di vista tecnico che politico.

 

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: