F1 – Tutti sembrano avere un modello, la Red Bull. Tutti tranne, afferma risolutamente il sette volte campione del mondo Lewis Hamilton, Ferrari e Mercedes.

“Si può notare- che alcune vetture si stanno avvicinando a quello che potrebbe essere l’aspetto di una Red Bull, noi, forse insieme alla Ferrari, non siamo mai stati una squadra che copia dagli altri”. E questo perché, aggiunge,

“abbiamo sempre avuto una nostra mentalità e siamo sempre stati una squadra incredibilmente creativa e innovativa che ama fare a modo suo, e credo che in passato abbia funzionato”.

La Red Bull si affaccia al mondiale del 2023, come ricorda ancora FP; “con il ritorno alle macchine a effetto suolo” e “con la prospettiva di una serie di vittorie che potrebbe continuare anche nel 2023, a meno di progressi importanti di Ferrari e Mercedes”.

Paradigmatici della sensibilità verso il modello Red Bull sembrano essere gli esempi di Aston Martin e Haas che “hanno tratto ispirazione dalle RB 18 nell’elemento posteriore del triangolo superiore sfalsato vrso il basso rispetto a quello avanzato”.

Ma l’occhio sembrano averlo gettato anche Alfa Romeo, Mc Laren e Williams che “si sono uniformate alle pance di Milton Keynes già nella scorsa stagione”. Occhiate che Hamilton trova sorprendenti indicando però come la Mercedes abbia deciso di percorrere tutt’altra strada.

A proposito dell'autore

Post correlati

Scrivi

Formula 1 - Notizie F1, News Auto
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: