La Ferrari proverà a portare gli aggiornamenti previsti per il GP d’Ungheria già il prossimo weekend, per rimediare ad una SF1000 poco competitiva.

Dopo un primo weekend della stagione 2020 estremamente deludente, salvato da una grande prestazione di Charles Leclerc e da un po’ di fortuna, la Ferrari avrà il compito di rifarsi già a partire dal prossimo GP della Stiria. La SF1000 si è mostrata una vettura molto lenta sui rettilinei e ancora instabile nelle curve, fattori che hanno determinato una perdita di più di 9 decimi rispetto alle prestazioni nelle qualifiche del GP d’Austria di un anno fa. Perciò la Rossa si è ritrovata a combattere a centro gruppo con McLaren, Racing Point e Renault, mentre Mercedes e Red Bull lottavano per la vittoria.

Formula 1 2021

Formula 1 2021

Per riavvicinarsi ai top team, la Ferrari ha già annunciato un corposo pacchetto di aggiornamenti in arrivo per il GP d’Ungheria, tra 2 settimane. Il team di Maranello, tuttavia, sta cercando di anticipare questi upgrades al weekend precedente, quello del GP della Stiria, che si terrà tra pochi giorni, con l’obiettivo di tornare davanti ai vari team di centro gruppo. Gli aggiornamenti riguarderanno unicamente l’aerodinamica, mentre per il motore, punto dolente di quest’inizio stagione, ci sarà ancora da aspettare.

A confermarlo è la stessa Scuderia, attraverso una nota sul proprio sito ufficiale: “[…] La SF1000 non si è dimostrata all’altezza della situazione, anche al di là delle aspettative della vigilia. È per questo che già da qualche giorno si sta spingendo sull’acceleratore dello sviluppo, cercando di anticipare già a questo weekend l’introduzione del pacchetto aerodinamico previsto per il Gran Premio d’Ungheria o, almeno, di alcune sue componenti. Non è che con queste novità si prevede di colmare il gap rispetto ai migliori ma il progresso in termini di lap time potrebbe consentire non soltanto di avanzare di qualche posizione nell’attuale scala dei valori e e di mettere i piloti in una miglior condizione per poter dispiegare il loro talento ma, soprattutto, di verificare se la direzione di sviluppo intrapresa è quella giusta, proprio perché sarà possibile fare un back to back vero e proprio di ogni aggiornamento“.

 

A proposito dell'autore

Post correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: