F1 – Che il mondiale 2020 per la Scuderia Ferrari sia stato uno dei peggiori già lo avevamo capito, le cose non promettevano bene sin da marzo quando ai consueti test pre-stagionali la rossa era sembrata inferiore al solito in termini di prestazioni, ma mai ci saremmo aspettati una stagione cosí terribile.

Spesso, al termine di una stagione fallimentare, si sente dire la famosa frase: “l’anno prossimo è quello giusto” parole ripetute di anno in anno che lasciano sempre ben sperare, ma che deludono sempre le aspettative, il 2020 non è stato da meno e ora attendiamo il 2021, già Mattia Binotto si è espresso in termini contradditori: da una parte ha già chiarito che la Ferrari non potrà tornare quella del 2019 pur però elogiando il motore che nel 2022 prenderà posto sotto il telaio della futura chicca del cavallino rampante. Anche Flavio Briatore ha voluto esprimere la sua circa questa curiosa tradizione Rossa:

“La Ferrari colmerà il divario nel Campionato di F1 2021? E’ sempre così, quando si parla di Ferrari, le parole più ricorrenti sono: il prossimo anno”. Mentre riferendosi al giovane Mick che è riuscito a conquistare il titolo mondiale in Formula 2 ha precisato: “E’ fantastico per tutti, per lo sport, per lui, per la madre Corinna e per il padre Michael, è una notizia positiva. Ha quello che serve per fare bene in Formula 1? Lo scopriremo, è sempre difficile da dire”.

Formula 1 - Notizie F1, News Auto
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: