Entusiasmante duello tra Verstappen ed Hamilton nel GP di Francia, con l’olandese che si impone e vola a +12. Terzo Perez davanti a Bottas, fuori dai punti Sainz e Leclerc.

Una battaglia straordinaria ha premiato Max Verstappen nel Gran Premio di Francia, dove è stato nuovamente battuto Lewis Hamilton. La Mercedes ci ha provato a battere la Red Bull targata Honda puntando sulla sosta singola, ma non è bastato per fermare la furia olandese verso il trionfo. Sergio Perez ha completato il lavoro battendo un furioso Valtteri Bottas per il podio, dopo che il finlandese si è lamentato via radio per la scelta di non effettuare una seconda sosta.

Il Paul Ricard ha decretato la terza vittoria consecutiva dei bibitari, con una RB16B che è nettamente la monoposto migliore del lotto spinta da una grande power unit giapponese. Il sorpasso decisivo è avvenuto al penultimo giro, dopo che Hamilton aveva comunque fatto un capolavoro nel gestire una gomma finita sino alla fine. La McLaren si riscopre terza forza piazzando Lando Norris in quinta posizione davanti a Daniel Ricciardo, strapazzando una Ferrari che non meriterebbe commenti. Carlos Sainz ha chiuso undicesimo, mentre Charles Leclerc è addirittura sedicesimo in una giornata che ha ricordato il 2020.

L’AlphaTauri si conferma in forma e piazza Pierre Gasly in settima piazza, seguito dall’Alpine di Fernando Alonso e dalle Aston Martin che hanno completato la top ten con Sebastian Vettel davanti a Lance Stroll. Il team britannico ci ha provato allungando nuovamente il primo stint, ma le performance non erano al livello di Baku.

Pesante l’errore di Verstappen che perde il posteriore alla prima curva, cedendo il comando ad Hamilton. Sainz mette per qualche metro il muso davanti a Perez, ma deve rinunciare al sorpasso. I primi tre allungano notevolmente sugli altri, con le Ferrari che lottano per il quinto posto con Gasly. Al sedicesimo giro è un Leclerc in crisi con le gomme a fermarsi, montando le Dure dopo esser stato superato da Ricciardo. Il colpaccio lo fa però la Red Bull, con Verstappen che effettua l’undercut su Hamilton riprendensoi quanto perso al via.

Le Ferrari faticano notevolmente e, nonostante il cambio di mescola, scivolano nelle retrovie, mentre le Aston Martin percorrono oltre 30 giri con le Hard arrivando alle spalle dei primi. Dopo un iniziale accenno di sfida con Verstappen, le Mercedes perdono rapidamente prestazione, mentre Perez inizia a recuperare. Max anticipa tutti ed effettua una seconda sosta al trentaduesimo passaggio, tornando sulle Medie. Le frecce nere decidono di proseguire, ma crollano sul passo specialmente con Hamilton, il quale viene raggiunto da Bottas.

Il campione del mondo riesce a trovare un pò di ritmo, ma a 10 giri dal termine Max piazza la zampata è si prende il secondo posto nei confronti del finlandese. Valtteri si arrabbia via radio con il team, a causa di una gomma ormai finita che non gli consente di difendere neanche il podio da Perez. Hamilton ce la mette tutta ma Verstappen lo svernicia alla chicane in fondo al Mistral volando a vincere in un dominio Red Bull. Prossimo appuntamento in Stiria domenica prossima.

 

Formula 1 - Notizie F1, News Auto
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: