F1 Budapest – Grande equilibrio in vetta con la Red Bull e le Mercedes staccate di un decimo. La Ferrari paga mezzo secondo, mentre Leclerc è solo settimo.

La prima sessione di prove libere del Gran Premio di Ungheria ha visto prevalere la Red Bull targata Honda di Max Verstappen, che con un set di gomme Soft si è spinto sino ad 1’17’’555, tenendosi alle spalle Valtteri Bottas con la Mercedes. Le W12 sembrano in grado di giocarsela con l’olandese, visto il gap di soli 61 millesimi. Terzo Lewis Hamilton, che paga un decimo e mezzo dal battistrada, su una pista dove lo scorso anno non ebbe rivali e dove vince senza sosta dal 2018.

Ci si attendeva forse di più dalla Ferrari, con la prima rossa che è quarta con Carlos Sainz ma ad oltre mezzo secondo da Verstappen. Viste le caratteristiche della pista di Budapest, molto simile a Monaco, la rossa dovrebbe essere in grado di giocarsela con i primi, cosa però confermata da un ottimo passo gara ma non sul giro secco. Bene l’AlphaTauri di Pierre Gasly, quinto davanti all’Alpine del neo 40enne Fernando Alonso. Settimo Charles Leclerc che non ha forzato, ma ha mostrato un buon long run soprattutto nel finale di sessione. Ottavo un Sergio Perez sempre più lontano dai primi, seguito dalla McLaren di Lando Norris ed all’Aston Martin di Lance Stroll che chiude la top ten.

La seconda parte della classifica la apre Esteban Ocon, davanti a Yuki Tsunoda, Sebastian Vettel e Daniel Ricciardo. Non male le Williams che precedono Alfa Romeo Racing ed Haas, anche se Antonio Giovinazzi non è sceso in pista per un problema ad un sensore. Diciottesimo Robert Kubica che nel pomeriggio cederà il volante a Kimi Raikkonen. Alle 15 la seconda sessione di libere. FOTO COVER COPYRIGHT Red Bull Mediacenter

A proposito dell'autore

Post correlati

Formula 1 - Notizie F1, News Auto
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: