Il pilota monegasco della Scuderia Ferrari F1 Charles Leclerc ha ammesso che il team di Maranello non ha ancora risolto i problemi alle gomme che hanno causato le scarse prestazioni in Francia poche settimane fa e non solo.

Nonostante la Ferrari abbia quasi vinto il Gran Premio di Gran Bretagna, con Charles Leclerc che ha perso il primo posto contro Lewis Hamilton a soli due giri dalla fine della gara di Silverstone, i problemi riscontrati già precedentemente fanno nuovamente ombra in casa del cavallino.

Charles Leclerc e Carlos Sainz hanno vissuto il peggior weekend della stagione 2021 di Formula 1 sul circuito del Paul Ricard, con entrambi i piloti della Scuderia Ferrari che sono finiti fuori dalla zona punti a causa di un grave calo delle prestazioni delle gomme. La squadra italiana temeva che potesse ripetersi a Silverstone, un’altra pista che mette a dura prova le gomme anteriori. Fortunatamente però in terra inglese non abbiamo visto una ripetizione degli eventi accaduti in Francia: Charles, partito dalla quarta posizione dopo Le qualifiche sprint di sabato, è stato in grado di capitalizzare l’incidente tra Lewis Hamilton e Max Verstappen per prendere il comando fin dall’inizio della gara.

leclerc

Il monegasco ha confermato che il passo della SF21 nello stint di apertura con gomme medie era “sorprendentemente buono”, dato che Charles aveva il ritmo per stare davanti a Lewis Hamilton nonostante un problema al motore intermittente.

Eppure la Mercedes lo ha raggiunto rapidamente una volta che sono passati alle gomme più dure nella seconda parte della gara: “Avevamo una gomma un po’ più fragile e sembrava che soffrissimo un po’ di più, essendo [vicino] a quei ragazzi, anche se era così lontano, potevo sentire che la parte posteriore della macchina non era così stabile come volevo che fosse. Questo ci ha fatto perdere un po’ il ritmo che avevamo prima. Ma nel complesso, anche quando tutto andava bene, Lewis era molto più veloce di noi con quelle gomme dure”. – Ha ammesso Charles.

Gli sforzi della Scuderia Ferrari per capire cosa è andato storto nel Gran Premio di Francia continueranno nonostante il successo inaspettato, ma forse non più di tanto, di Silverstone. Ha aggiunto poi il pilota monegasco:

“C’è stata una grande indagine dopo la Francia per cercare di capire esattamente perché stavamo lottando così tanto con quelle gomme anteriori. Non credo che abbiamo ancora questa risposta. Quindi sì, siamo stati molto meglio qui, ma non credo che sia perché abbiamo trovato la risposta completa di quello che è successo in Francia. Quindi, l’indagine è ancora in corso e ci stiamo ancora lavorando sodo. E anche se oggi abbiamo avuto una buona giornata, non dimentichiamo la brutta giornata in Francia. Poi sono abbastanza sicuro che faremo un grande passo avanti come squadra e ci aiuterà a riprodurre questo tipo di prestazioni come abbiamo fatto oggi”.

Formula 1 - Notizie F1, News Auto
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: