Il team di Silverstone è rimasto impressionato da Fernando Alonso, sceso in pista con la AMR22 ad Abu Dhabi.

Dopo due stagioni ricche di prestazioni fenomenali e risultati poco edificanti in Alpine, nel 2023 Fernando Alonso indosserà l’ennesima casacca diversa della sua lunga carriera in F1. Lo spagnolo ha infatti deciso di sposare il progetto Aston Martin e, quindi, di sostituire Sebastian Vettel, ritiratosi a fine 2022 dopo due stagioni prive di grosse soddisfazioni nel team anglo-canadese. Il bicampione del mondo, convinto a firmare dai progressi della squadra a livello tecnico e dagli investimenti di Lawrence Stroll, ha già iniziato la sua avventura scendendo in pista nei test post-stagionali di Abu Dhabi. E, come prevedibile, gli è bastato poco per colpire ed esaltare la scuderia di Silverstone, che, come ha affermato Mike Krack, non vede l’ora di lavorare lui.

“E’ stato davvero impressionante.” – ha esordito il Team Principal della Aston Martin, citato da racefans.net“Ci ha colpito la sua efficacia nel comunicare con il team. E’ sempre andato dritto al punto. C’è stato un dialogo molto amichevole, aperto e trasparente da entrambe le parti. Siamo molto contenti di com’è andato questo test. Alonso è chiaramente diverso da Vettel, perché vengono da due contesti differenti: uno è latino, l’altro è tedesco. Si tratta di un grosso cambiamento, ma ciò che li accomuna è il loro impegno verso il miglioramento delle performance e il saper evidenziare i singoli fattori che possono farci progredire invece di scendere nei dettagli”.

Krack ha poi detto la sua sul contributo che Alonso può dare alla Aston Martin nei prossimi anni: “La sua frustrazione dopo il ritiro in Messico è un esempio di grande dedizione e motivazione. Penso che una persona che possiede questa passione e questo desiderio di vincere abbia un impatto sul team. Lo abbiamo notato martedì: tutti erano felici di vederlo alla guida della macchina. La sua passione fa scoccare una scintilla anche nella squadra. Abbiamo già parlato in maniera positiva del suo futuro col team. Secondo me, questo rapporto può andare oltre una semplice collaborazione tra team e pilota. L’arrivo di Fernando ha rappresentato un momento chiave per la squadra, e dobbiamo vedere come si evolverà la situazione. Penso che lui possa giocare un ruolo importante nel futuro della scuderia”.

Foto copertina: Alessandro Martellotta per newsf1.it

Scrivi

Formula 1 - Notizie F1, News Auto
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: