L’ex pilota francese, protagonista dell’epico duello a Digione nel 1979 con Gilles Villeneuve, ha spiegato come certe sfide nella F1 attuale non sarebbero più consentite.

Se la ruotata fra Max Verstappen e Charles Leclerc nel Gp d’Austria ha fatto drizzare i capelli agli appassionati di F1, rivedere oggi le manovre di Gilles Villeneuve e René Arnoux, a distanza di 40 anni, lascia delle sensazioni uniche e nostalgiche.

Oserei definirla una “saudade” brasiliana, che fa pensare anche ad Ayrton e ai duelli storici di una F1 che si è persa tra cavilli regolamentari e un tifo da stadio che poco c’entra con il motorsport vero. Il peso politico in Formula 1 oggi conta più di prima, ma l’agonismo tra i piloti non andrebbe mai colpevolizzato né intaccato da tesi complottiste.

Nelle ultime tre tornate del Gp di Digione ’79, Villeneuve e Arnoux non lottarono con il coltello fra i denti solo per un secondo posto, ma per la gioia di una sfida pura tra sportivi. A 40 anni dallo storico duello, il 71enne ex pilota della Renault ha ricordato quella battaglia contro le leggi della fisica, facendo un paragone con i tempi moderni.

Quel genere di corse non ha più posto, ovviamente – ha spiegato Arnoux a Le Journal de Montreal – Oggi non sarebbe possibile. Saresti messo [ride…] in prigione per questo tipo di comportamento! Oggi difficilmente si toccano e vanno subito sotto inchiesta. Se guardi a quello che avevamo fatto, ci siamo toccati sette volte: oggi ci aspetterebbe la prigione alla fine”.


René Arnoux
ha ammesso che attualmente preferisce seguire più la MotoGP che la F1: “La F1 è diventato un campionato mondiale di Costruttori, non di piloti. Preferisco guardare le gare motociclistiche ora. Oggi è un business tra Mercedes e Ferrari, ai miei tempi potevi partire dall’ottavo posto e sperare ancora di vincere, ma non è più così”.

Alla fine René Arnoux, con un pizzico di nostalgia per quella sfida, ha chiosato: “Abbiamo riso e ci siamo stretti la mano. L’abbiamo trovato molto divertente”.

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: