Speculazioni e rumor vogliono cambi di sedili a partire dalla prossima stagione, ma per ora in Mercedes non è stata ancora presa una decisione.

Ricciardo alla Ferrari? Verstappen in Mercedes? Hamilton o Vettel appenderanno il casco al chiodo? Tante domande, ma pochissime certezze. Il vero ago della bilancia in F1 si chiama Esteban Ocon. Il francesino, terzo pilota collaudatore della Mercedes, sarà la scheggia impazzita del mercato piloti che potrebbe cambiare le gerarchie del Circus. Bottas è in bilico, nonostante la sua migliore annata in Mercedes.

Ocon scalda i motori

Esteban Ocon a caccia di un sedile: “Voglio solo tornare in Formula 1!”

L’ex pilota della Force India non rimarrà fermo un altro anno ai box. Toto Wolff dovrà decidere se dare spazio a Esteban Ocon o lasciarlo libero di accordarsi con un’altra squadra. Qualora Valtteri Bottas non fosse confermato come secondo pilota Mercedes, potrebbero esserci dei risvolti molto interessanti.

Esteban Ocon al mio posto? Non ho molto da dire – ha annunciato BottasSicuramente mi farebbe piacere sapere qualcosa dal mio team. Non è piacevole aspettare questo tipo di decisioni, spero che la squadra mi comunichi qualcosa il prima possibile. Ho la sensazione che tutto andrà bene, in un modo o nell’altro“.

Il finlandese, senza dubbio, è una ottima senza guida. Quest’anno ha definitivamente dimostrato però di non poter lottare per un titolo mondiale e spuntarla contro un pilota come Lewis Hamilton. Nonostante un inizio di stagione promettente, il migliore da quando corre in F1, una volta giunto in Europa, Bottas ha smarrito lo sguardo cattivo per tornare nei ranghi di fido scudiero di Lewis. A quel punto perché non puntare su un giovane come Esteban Ocon che ha già dimostrato di poter ricoprire tale ruolo?

Valtteri Bottas a chi può interessare?

Il finlandese si è proposto alla Ferrari ammettendo che una esperienza in rosso non gli dispiacerebbe affatto. Bottas, però, potrebbe dare un serio contributo in un altro top team e il riferimento è alla Red Bull Racing. La squadra austriaca ha un disperato bisogno di una seconda guida costante e che non disturbi la stella Max Verstappen.

Se Pierre Gasly ha fallito la sua chance, ancora fermo a 0 podi in stagione, appare difficile una nuova promozione di un pilota dallo junior team Toro Rosso, nonostante il podio di Daniil Kyvjat ad Hockenheim e l’ottimo Alexander Albon. Per il finlandese, quindi, la Red Bull rappresenterebbe il garage ideale per continuare a vivere il vertice della classifica. L’esperienza e l’indubbia capacità di Bottas di collezionare podi darebbero, d’altronde, alla Red Bull la possibilità di lottare contro la Ferrari e la Mercedes.

Mi spiace per Valtteri, abbiamo una decisione difficile da prendere tra Esteban Ocon e Bottas, ho il mal di cuore. Approfitteremo della pausa estiva per esaminare tutti i dati e discutere all’interno della squadra – ha spiegato Toto Wolff ai microfoni di Sky SportC’è un giovane come Esteban che merita una possibilità, ma non sarà facile gestire la pressione dal confronto con un Hamilton, la decisione è difficile“.

Hamilton Bottas

Il sogno Verstappen

Toto Wolff continua, intanto, a flirtare con Max Verstappen in chiave 2021. La Mercedes vorrebbe garantirsi il giovane di maggior prospettiva dell’intero Circus per non mollare di un centimetro la posizione dominante degli ultimi anni. Verstappen ha dimostrato di poter vincere anche su monoposto poco performanti, riuscendo a sfruttare ogni chance lasciata dagli avversari. Il matrimonio con la Mercedes sarebbe idilliaco per entrambi. Da una parte la Mercedes potrebbe continuare la striscia positiva di record senza subire flessioni da nuovo ciclo e Verstappen potrebbe coronare il suo sogno di sedere su un auto da mondiale. Siamo certi che il sapiente Helmut Marko non si lascerà però scappare Max facilmente, puntando ad un prolungamento contrattuale del toro olandese a cifre stratosferiche.

Il vero effetto domino tra i piloti potrà scattare, ragionevolmente, quando scadranno i contratti dei top drivers al termine del campionato 2020. Non è utopia un passaggio di consegne tra Vettel e Ricciardo, così come potrebbero aprirsi spiragli per altri piloti al massimo della loro maturazione come Nico Hulkenberg e Sergio Perez.