Toto Wolff ha rilasciato una dichiarazione alla stampa dopo il Gran Premio di Abu Dhabi, in cui ha parlato della sfida che attende la Mercedes nel 2024. Ha affermato che la squadra sta lavorando su un nuovo concetto per la W15, che sarà molto diverso da quello attuale. Ha ammesso che c’è il rischio di sbagliare, ma anche la possibilità di fare un salto di qualità e tornare a competere per il titolo.

“Stiamo rivoluzionando il nostro approccio. Cambieremo radicalmente il design del telaio, la ripartizione dei pesi, il flusso d’aria.

“Quasi ogni pezzo sarà diverso, perché crediamo che sia l’unico modo per avere una chance. Potremmo anche fallire. Quindi, tra non ottenere i risultati sperati e recuperare il terreno e fare un grande passo avanti e lottare per la vittoria, tutto può succedere.

“Se mi chiedete ora, sono sempre scettico ma questa è la mentalità della squadra e ci spinge a non arrenderci mai”, ha dichiarato Wolff con prudenza.

Mercedes si è dovuta accontentare del secondo posto nel Campionato Costruttori di Formula 1 2023 dopo che George Russell e Lewis Hamilton hanno terminato rispettivamente terzo e nono nella gara finale di stagione ad Abu Dhabi, superando la Ferrari, che li ha resi i primi dei perdenti secondo le parole dell’ex capo della McLaren Ron Dennis.

“Penso che dobbiamo prenderla sul serio, essere umili al riguardo”, ha commentato Wolff sull’affermazione di Dennis. “E considerare oggi come un buon giorno. Tuttavia, c’è un Everest da scalare, per recuperare il distacco dalla Red Bull.

“Non ho dubbi che la McLaren sarà in piena battaglia il prossimo anno, e forse anche l’Aston Martin e forse altri. Non dobbiamo lasciare nulla al caso, cosa che stiamo facendo a Brixworth e Brackley.

“E per quanto sia difficile ricordare che è solo P2, è anche una grande, grande opportunità per tornare a lottare per le stelle”, ha concluso.

Hamilton ha espresso la sua preoccupazione dopo che Max Verstappen ha vinto la gara ad Abu Dhabi con 17 secondi di vantaggio, soprattutto perché la Red Bull non ha aggiornato la loro formidabile RB19 dall’estate.

Interrogato su come si sentisse al riguardo, Wolff ha detto: “La Red Bull è partita con un enorme vantaggio con queste regole nel 2022 e sono stati in grado di mantenerlo.”

Scrivi

Formula 1 - Notizie F1, News Auto