Il team principal della Mercedes, Toto Wolff, difende il suo pilota, fresco conquistatore della vittoria numero 91, da chi sostiene che il suo successo dipenda solo dalla macchina.

Dopo aver vinto il Gran Premio dell’Eifel, Lewis Hamilton ha eguagliato il record di vittorie in Formula 1 di Michael Schumacher, 91. Il pilota britannico, però, a seguito dell’impresa, si è visto attaccato un po’ da tutti. Non solo fan, ma anche piloti del passato e del presente, cercano di sminuire il suo successo, evidenziando come il suo dominio sia in gran parte merito della Mercedes, che ha conquistato, negli ultimi anni, ben sei titoli costruttori. Toto Wolff interviene in sua difesa.

Il team principal della Mercedes, infatti, si è schierato a fianco di Hamilton, sostenendo che leaccuse contro il pilota siano totalmente fuori luogo. “L’ho letto e, secondo me, non è del tutto giusto” ha dichiarato l’austriaco domenica, dopo il GP. “Vincere gare e vincere campionati è sempre un esercizio di squadra in questo sport, ma devi metterti nella condizione di finire nella macchina migliore”.

Ci sono stati molti talenti e piloti qualificati che hanno preso decisioni sbagliate. E’ stato lui che è entrato in Mercedes nel 2013, ed è lui che al momento guida la macchina ed è in grado di vincere in pista con gli strumenti che gli mettiamo a disposizione. Sono sempre entrambe le parti che permettono di vincere”.

Non avremmo raggiunto i record che abbiamo senza Lewis, e probabilmente Lewis non avrebbe raggiunto i suoi record senza la macchina giusta. Non voglio permettere a queste voci di sminuirlo. Ai piloti che lo attaccano vorrei solo dire di provare a chiedersi del perché non sono riusciti a salire su una Mercedes”.

lewis_hamilton.

“E’ surreale aver raggiunto quel record”

Per quanto riguarda i compagni di squadra di Hamilton, Rosberg dal 2013 al 2016, Bottas dal 2017 in poi, Wolff afferma: “Non sono sciatti, ma il britannico ha registrato 70 vittorie con il team rispetto alle 31 combinate dei suoi compagni”.

Allo stesso tempo, l’austriaco ammette che è difficile credere che qualcuno sia stato in grado di eguagliare il record di vittorie di Schumacher. “E’ incredibile che Lewis abbia raggiunto quelle 91 vittorie“, ha detto. “Per me Michael è sopra tutto, è un icona. Pareggiare quel record mentre noi eguagliamo la Ferrari è quasi surreale”.

I record sono fatti per essere battuti, e penso che sia quello che ha detto anche Michael. E Lewis è ancora al volante. Ma forse c’è un giovane pilota che un giorno correrà in F1 e cercherà di battere i record di Lewis. E’ così che dovrebbe essere”.

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: