Secondo Christian Horner, i motori a marchio Red Bull alimenteranno le RB18 di Max Verstappen e Sergio Perez nel Campionato del mondo di Formula 1 2022.

È ormai nota la vecchia storia che riguarda la Red Bull e i grossi problemi riscontrati con il motore Renault – in cui lo stesso Christian Horner si scontro con Cyril Abiteboul. Otto anni dopo, con la Honda che si è ritirata dalla F1 alla fine dello scorso anno e il trasferimento della propria attività alla neonata Red Bull Powertrains, Horner ha confermato che i motori saranno marchiati di conseguenza.

Sempre Horner ha dichiarato a RacingNews365: “Sarà etichettato come un motore Red Bull.

Nell’ambito del nostro accordo con Honda, i motori continueranno ad essere assemblati in Giappone, a Sakura, con il supporto e l’assistenza tecnica dal Giappone. Alla domanda se avrebbero trasferito il processo nella loro fabbrica, Horner ha risposto: “Molto probabilmente. È qualcosa di cui stiamo discutendo in questo momento. La probabilità è che i motori continueranno, come nel 2022, a essere prodotti e costruiti in Giappone e spediti a noi”.

Ha aggiunto poi: “Siamo molto grati alla Honda. Tutto il supporto per la gara avverrà anche dal Giappone quest’anno. È un accordo tecnico, quindi al momento è molto ampio”. Per quanto riguarda il personale coinvolto nel progetto, Horner ha rivelato che tutto il personale Honda coinvolto verrà trasferito al libro paga della Red Bull aggiungendo che Masashi Yamamoto diventerà un consulente, con Toyoharu Tanabe che potrebbe rimanere il collegamento con Honda.

Nel frattempo, la nuova vettura del team, la Red Bull Racing RB18, è nei tempi previsti, secondo Horner, con l’intenzione di scuotere l’auto nella vicina Silverstone (a porte chiuse) con il pretesto di un film il giorno prima del primo test a Barcellona.

“Lo faremo come al solito prima di andare a Barcellona e Bahrain.

Tre giorni non sono sufficienti per un pilota, soprattutto quando si tratta di un’auto nuova. È un programma abbastanza intenso ma renderà sicuramente interessante la prima parte della stagione, soprattutto per i fan”, ha predetto Horner.

Il Test 1 si svolgerà a Barcellona dal 23 al 25 febbraio, con il Test 2 fissato per il Bahrain dall’11 al 13 marzo in vista del weekend del Gran Premio di apertura della stagione, che inizierà con le FP1 venerdì 18 marzo a Sakhir.

A proposito dell'autore

Post correlati

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: