Il tedesco ha detto che non si aspetta nient’altro da Raikkonen in questo finale di stagione

Il post-gara di Monza in casa Ferrari è stato a dir poco turbolento. Sebastian Vettel ha rovinato la sua gara alla Variante della Roggia, quando nel tentativo di respingere l’attacco deciso di uno scatenato Lewis Hamilton è andato a centrare la Mercedes W09 dell’inglese finendo in testacoda e precipitando in fondo al gruppo. L’errore di Seb è stato madornale, ma il tedesco è rimasto deluso dal mancato gioco di squadra che si aspettava da Kimi Raikkonen, scattato in pole.

In un’intervista a Ziggo Sport ( emittente olandese), Sebastian ha parlato del clima all’interno della Scuderia e soprattutto del rapporto con il compagno di squadra che ora sarà certamente diverso dal passato. Ora lo vede come un rivale, esattamente come lo sono i due piloti della Mercedes e dunque aspettiamoci di non vedere grossi giochi di squadra nel rush finale del mondiale. Questo sarà per la Ferrari un ulteriore svantaggio, dato che i tedeschi invece non si fanno problemi a sacrificare Bottas alla causa Hamilton come accaduto domenica. ”Ormai è chiaro che corro contro tre auto. Non mi aspetto nient’altro”. Questa la dichiarazione di Vettel, senza dubbio ancora amareggiato dalla cocente delusione di Monza.

Ora in casa Ferrari c’è bisogno di ritrovare una tranquillità perduta, con la convinzione di avere la macchina più forte di tutte anche se la Mercedes è lì ad un soffio. A Singapore si tratterà davvero dell’ultima chiamata, che la rossa non potrà di certo fallire come un anno fa.

 

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: