Ancora una volta le Mercedes davanti a tutti, non c’è la necessità di nascondere le prestazioni tanto è schiacciante il vantaggio sui rivali

Classifica dei tempi libere 2

Pos Pilota Scuderia

Tempo

Distacco

Giri

1

Nico Rosberg Mercedes

1:26.225

41

2

Lewis Hamilton Mercedes

1:26.286

0.061

16

3

Kimi Raikkonen Ferrari

1:26.331

0.106

31

4

Fernando Alonso Ferrari

1:26.565

0.340

26

5

Valtteri Bottas Williams-Mercedes

1:26.758

0.533

34

6

Jenson Button McLaren-Mercedes

1:26.762

0.537

34

7

Sebastian Vettel Red Bull-Renault

1:26.762

0.537

27

8

Kevin Magnussen McLaren-Mercedes

1:26.881

0.656

44

9

Felipe Massa Williams-Mercedes

1:26.935

0.710

33

10

Daniel Ricciardo Red Bull-Renault

1:26.992

0.767

37

11

Sergio Perez Force India-Mercedes

1:27.079

0.854

42

12

Nico Hulkenberg Force India-Mercedes

1:27.227

1.002

39

13

Daniil Kvyat Toro Rosso-Renault

1:27.476

1.251

37

14

Esteban Gutierrez Sauber-Ferrari

1:27.840

1.615

33

15

Jean-Eric Vergne Toro Rosso-Renault

1:27.929

1.704

33

16

Adrian Sutil Sauber-Ferrari

1:28.029

1.804

35

17

Jules Bianchi Marussia-Ferrari

1:28.659

2.434

34

18

Pastor Maldonado Lotus-Renault

1:28.700

2.475

42

19

Max Chilton Marussia-Ferrari

1:28.786

2.561

29

20

Romain Grosjean Lotus-Renault

1:29.085

2.860

29

21

Kamui Kobayashi Caterham-Renault

1:29.178

2.953

32

22

Marcus Ericsson Caterham-Renault

1:29.275

3.050

37

 

stupisce il 3° e 4° posto della Ferrari che sembra aver trovato un assetto ideale tornado ad un ala piu’ carica provata a SPA, scartando quella nuova a basso carico che era stata usata prima da Alonso e poi da kimi  nelle libere 1

( Kimi ne aveva provata una addirittura senza nolder )durante la prima sessione.


Ovviamente la  prestazione della Ferrari è tutta da verificare durante le libere 1 Alonso  aveva una monoposto troppo rigida e bassa da terra con evidenti problemi  al fondo che toccava in alcuni punti della pista ,

ma nella seconda sessione sembra che tutto sia stato risolto e abbiamo notato un nuovo fondo portato a Monza che potrebbe fare la differenza, bisogna pero’ aspettare le qualifiche per sapere se sara’ usato e se darà i risultati sperati.

Bisogna anche ricordare che spesso la Ferrari usa il Venerdi’ cercando la prestazione e che con ogni probabilita’ la Williams si è un po nascosta e la Redbull ha avuto problemi alla Power  Unit di Ricciardo, forse non del tutto risolti nelle Libere 2.

Una piccola considerazione, la Mercedes e la Redbull continuano a fare centro al primo colpo e la Ferrari invece spesso torna sui suoi passi pur avendo provato l’aerodinamica per Monza gia’ a in Belgio

La Mercedes ha infatti portato un alettone posteriore mai provato prima che è stato usato sia nelle libere 1 che nelle libere 2, senza il minimo problema.

Questa nuova configurazione che a prima vista sembra uguale a SPA è stata modificata in tante parti : un main plane ridotto, un nuovo profilo superiore curvo ( privo di nolder nelle lp1 e lp2) nuovi piloni di sostegno monkey seat che è stato smontato gran lavoro della Mercedes che ha curato ogni singolo dettaglio solo per Monza . Anche la Redbull non sembra avere particolari problemi, confermando l’incredibile alettone a basso carico portato a SPA e provando un alettone anteriore sulla RB10 di Ricciardo senza Upper flap.

Scritto da Redazione

 

A proposito dell'autore

Post correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: