Parte alla grande Alexander Sims che sigla il miglior tempo in Arabia Saudita, ma stupisce la Mercedes seconda con Vandoorne davanti al compagno De Vries. Quarto Mortara su Venturi.

La prima qualifica stagionale della Formula E targata 2019/2020 si è appena conclusa sul tracciato di Diriyah in Arabia Saudita. A gioire è Alexander Sims con la BMW che ha ottenuto la pole position in 1’14”563, ma può festeggiare anche la Mercedes che chiude in seconda e terza posizione al debutto assoluto in questa categoria. Stoffel Vandoorne ha terminato questo turno ad appena tre decimi dal pilota britannico, seguito ad un nulla dal compagno di squadra Nyck De Vries. Ottimo inizio anche per il nostro Edoardo Mortara, quarto sulla vettura del Team Venturi sempre dotata del powertrain Mercedes. Quinto posto per la Virgin di Sam Bird, davanti alla Mahindra con Jerome D’Ambrosio che ha chiuso il gruppo dei piloti che hanno preso parte alla superpole.

Ecco la sintesi delle qualifiche sessione per sessione:

La Q1 vede primeggiare Vergne con la DS Techeetah in 1’116”129, con il quale si mette alle spalle Frijns per appena 71 millesimi. Terzo Buemi davanti ad Evans e Di Grassi. La pista di Diriyah si presenta particolarmente sporca nonostante i due turni di prove libere disputati nella notte italiana, a causa di un vento che ha portato molta sabbia sul tracciato. I piloti presenti in pista si ostacolano molto nel tentativo di azzeccare il giro perfetto ed il campione del mondo in carica ne approfitta per mettersi tutti alle spalle. Chiude il compagno Felix Da Costa che è l’unico che ha completato un solo giro lanciato.

In Q2 scende in pista il secondo gruppo e la Virgin di Sam Bird sale in cattedra in 1’14”946 con i tempi che si abbassano notevolmente. D’Ambrosio piazza la sua Mahindra a 327 millesimi davanti alla Porsche di Andrè Lotterer ed alla Nissan di Oliver Rowland. Vergne e Frijns del primo turno restano nella top sei che permette l’accesso alla superpole.

In Q3 si assiste ad un positivo risultato per la Mercedes, che piazza Stoffel Vandoorne al secondo posto con soli due decimi di ritardo da Bird. Con il powertrain della casa tedesca si piazza terza anche la Venturi di Edoardo Mortara, bravissimo ad entrare almeno momentaneamente nei primi sei che entreranno in superpole. Quarto posto per la BMW di Sims mentre restano dentro anche D’Ambrosio e Lotterer. Male Felipe Massa che rimane lontanissimo dal compagno di squadra ed ovviamente escluso dai primi.

Il Q4 vede anche l’altra Mercedes di Nyck De Vries accedere alla fase definitiva grazie ad un brillante secondo posto alle spalle di Sam Bird, dunque entrambe le frecce d’argento partecipano alla superpole. Assieme ai primi tre si giocano la prima partenza al palo dell’anno anche Sims, D’Ambrosio e Lotterer. A muro Calado con la Jaguar e Muller con la Geox Dragon che non riescono a concludere neanche un giro lanciato.

La Superpole vede lanciarsi per primo Jerome D’Ambrosio con la Mahindra, che chiude il suo passaggio in 1’15”539. Il belga viene immediatamente scalzato dalla BMW di Alexander Sims, che con un brillante 1’14”563 conquista provvisoriamente la prima posizione con ben un secondo di vantaggio. Successivamente entra in pista Edoardo Mortara che si inserisce alle spalle di Sims, ma viene subito scalzato dalla Mercedes di Vandoorne che chiude a tre decimi dalla BMW di testa. Nyck De Vries si avvicina notevolmente al compagno di squadra ponendosi al terzo posto, completando una grande giornata per la casa di Stoccarda alla sua prima qualifica nella serie ”full electric”. Sam Bird delude commettendo anche un errore nella parte finale del tracciato giungendo in quinta piazza.

Alle ore 13 la partenza di gara 1 dall’Arabia Saudita. Rimanete sintonizzati!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: