Il campione del mondo 1997 convinto che sarebbe stata sufficiente la Virtual Safety Car dopo l’incidente di Ericsson

Come al solito Jacques Villeneuve non le ha mandate a dire. L’iridato 1997 ( ultimo titolo per la Williams) ha sostenuto che Hamilton ha totalmente sbagliato approccio nell’evocare complotti riguardo al contatto alla partenza. Lewis ha infatti dichiarato che molto probabilmente vi era intenzionalità nella manovra di Raikkonen nel buttarlo fuori alla prima curva, ma secondo il canadese c’è un altro avvenimento durante la gara che è andato totalmente a favore del pilota Mercedes.

Al momento dell’incidente di Ericsson infatti, il #44 si trovava in sesta posizione e molto lontano dai primi quando è stata chiamata in causa la Safety Car. Villeneuve ha prontamente ricordato che in simili situazioni veniva utilizzata la Virtual Safety Car in altre gara, la quale manteneva invariati i distacchi non permettendo un recupero per chi era staccato dalle prime posizioni. Effettivamente il vantaggio per Hamilton è stato evidente, dato che è salito al terzo posto approfittando del pit stop di Raikkonen e delle Red Bull, mentre lui aveva effettuato il cambio gomme pochissimi giri prima.

Da parte di Jacques sono arrivati anche i complimenti per la gara del pilota di casa, bravissimo nel rimontare dall’ultimo sino al secondo posto. La sua rimonta si è complicata quando è arrivato tra i primi sei, mentre in precedenza aveva schivato tutti gli altri avversari senza difficoltà e non rovinando le gomme. Oggi in pista è probabilmente stato il migliore.

Non sono mancate anche le parole di elogio verso la strepitosa vittoria di Vettel e della Ferrari: ”Ottimo per la rossa averli battuti a casa loro, la vittoria è stata costruita alla partenza mettendo sotto pressione le Mercedes allo spegnimento dei semafori. Ora Lewis vorrà senza dubbio la rivincita a casa Ferrari a Monza”.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: