Il due volte campione del mondo Fernando Alonso ha dichiarato che renderà noto il suo futuro agonistico dopo luglio, mese nel quale dovrebbe decidere a quale categoria vorrà dedicarsi. Dopo la clamorosa mancata qualificazione alla 500 miglia di Indianapolis, Fernando Alonso si trova di fronte a unagenda che va via via liberandosi: lultimo importante appuntamento cerchiato di rosso da lui e dai suoi tifosi è sicuramente il weekend del 15 e 16 giugno prossimi, quando tenterà lassalto alla seconda vittoria nella 24 ore di Le Mans, ma soprattutto cercherà di vincere il campionato mondiale del WEC. Dopodiché, avendo già confermato che non sarà al via della stagione successiva del mondiale Endurance, è plausibile pensare che Fernando Alonso tornerà a farsi vedere maggiormente negli ambienti del Circus.

Tante sono le possibilità per il suo futuro: da un clamoroso ritorno in Formula 1 a un impiego nel prossimo campionato di Formula E, passando per la partecipazione alla Dakar 2020 o a un ruolo permanente per tutto il campionato IndyCar.

Il ritorno alla massima Formula appare al momento molto difficile, in quanto Alonso ha affermato più volte di essere disposto a tornare solo se messo in condizione di poter lottare per le vittorie e il campionato. Sebbene ricopra il ruolo di terzo pilota per la McLaren, è difficile pensare che questa sia in grado di fornirgli una macchina competitiva per le prime posizioni. Qualora le voci del ritiro di Vettel fossero verificate, potrebbero aprirsi inaspettatamente le porte per un clamoroso ritorno di Alonso a Maranello.

Ugualmente difficile pare essere la possibilità di vederlo al via del prossimo campionato di Formula E. Infatti, sebbene Fernando Alonso abbia molti amici in questa serie, come Massa, Vandoorne e Buemi, lo stesso spagnolo ha affermato che la categoria al momento non è nei suoi piani in quanto non sufficientemente prestigiosa. Fernando Alonso è però sempre molto corteggiato dal connazionale Alejandro Agag, CEO della Formula E, che pare sia disposto a fare carte false per avere il bicampione del mondo al via della stagione in cui la serie potrebbe fare il grande salto di qualità con lingresso previsto di Porsche e Mercedes.

Probabile futuro in Dakar o Indycar?

Il suo coinvolgimento durante lo scorso marzo in un test al volante della Toyota Hilux, vettura protagonista della Dakar, ha alimentato i rumor su una sua possibile partecipazione al via. Lo stesso Fernando Alonso ha però smorzato subito gli entusiasmi: È sempre molto interessante testare i limiti di ciascun mezzo e riscontrare cosa può offrirti; una cosa però è provare, una cosa invece è andare forti!.

En la pista 👌👌👌 // On the track 👌👌👌 #Indy500 #McLaren66

Pubblicato da Fernando Alonso su Martedì 9 aprile 2019


La mancata partecipazione alla 500 miglia di Indianapolis di domenica potrebbe per
ò incidere molto sul suo programma futuro: è noto infatti che il primo obiettivo di Fernando Alonso sia conquistare la Triple Crown e, per poterlo fare, lo spagnolo dovrà essere al via il prossimo anno con una vettura competitiva, ragione per cui potrebbe decidere di partecipare allintero campionato di Indycar.

Già a settembre dello scorso anno lo spagnolo aveva effettuato un test con il team Andretti Honda, ma poi non era riuscito a trovare un sedile competitivo per il campionato. Chissà quindi che, con più pianificazione e tempo, non sia questa la strada ad aspettare il due volte campione del mondo nel 2020.

 

Giancarlo Marengo