Presentata ufficialmente la Mercedes F1 W09

A Silverstone sono stati tolti i veli alla nuova vettura

I primi scatti li abbiamo già anticipati in mattinata, con Valtteri Bottas impegnato nel filming day che ha dato la possibilità a tutti di dare una prima occhiata alla nuovissima Mercedes F1 W09 EQ Power +. Poco fa, alle 13:10 ora italiana, è avvenuta la presentazione ufficiale con un video sui social, organizzata all’interno di uno dei garage di Silverstone. L’evento è stato estremamente caratteristico. La nuova monoposto è stata lanciata dopo un avveniristico gioco di luci che ha accompagnato l’entrata in scena della W09.

Subito dopo, sono stati intervistati Toto Wolff e Lewis Hamilton, il quattro volte campione del mondo chiamato a confermarsi tale. Il manager austriaco ha definito il nuovo gioiello ”una nuova diva”. Ha elogiato la W08, dichiarando che fosse l’auto più veloce in griglia e che mantenerne i punti di forza sulla W09 è stata un’impresa molto difficile. Poco dopo Wolff ha anche parlato del breve shakedown di oggi: ” Oggi abbiamo fatto i primi giri a Silverstone, ma con le temperature basse non si poteva certo pretendere di spingere e ottenere tempi di rilievo. L’importante era svolgere i primi giri della macchina nel migliore dei modi”.

Passando ad una prima analisi della monoposto, si può subito osservare una netta somiglianza con la vecchia macchina. Nell’anteriore, è stato mantenuto lo sviluppo aerodinamico introdotto a Barcellona lo scorso anno, con le ”zanne” sotto il musetto. La cosa che certamente impressiona è la parte posteriore: dalle foto scattate dall’alto, si nota particolarmente quanto sia stato esasperato il lavoro di rastremazione delle pance, ancor di più di quanto fosse nel 2017, il che sembrava essere impossibile.

 

 

Visibili anche delle modifiche nella parte posta in prossimità delle bocche delle pance laterali, con nuovi elementi in carbonio introdotti. Fin’ora è certamente la vettura che più si discosta dalle precedenti, che ricalca alla perfezione i concetti visti sulla sua scomoda parente dello scorso anno. Tutta la differenza del mondo la farà chiaramente la nuova power unit prodotta a Brixworth.          Se i tedeschi hanno mantenuto la loro supremazia dal punto di vista motoristico, aumentandone anche l’affidabilità per far durare i propulsori per 7 gran premi, i rivali devono aver lavorato il doppio per sperare di giocarsela con la W09.

Alle 15 assisteremo alla presentazione della diretta rivale Ferrari. Ormai la sfida è imminente.