La nuova monoposto di Woking vuole tornare subito al top dopo anni di purgatorio

La Mclaren ha svelato la sua arma per il mondiale 2018. Il team inglese, che tanto ha vinto nella sua lunga storia da corsa, ha deciso di cambiare in molti aspetti per porre fine al digiuno di vittorie che va ormai avanti dal lontano 2012.

Come si sapeva, salta subito all’occhio il netto cambio di livrea rispetto al passato. La MLC33 è infatti di color arancione ”papaya”, livrea utilizzata dalla Mclaren nei primi anni della sua esistenza. L’ultima volta che si era visto un colore simile era stato nel 2006 sulla MP4-21, ma solo nelle sessioni di test pre-campionato, ora invece sarà utilizzato ufficialmente per tutto il mondiale. Le uniche eccezioni al manto di color arancione sono gli alettoni, sia anteriore che posteriore, dipinti invece di blu.

Tralasciando la parte estetica, la grande novità del modello 2018 sta sicuramente nella power unit. Il team di Woking ha deciso di abbandonare la fornitura Honda, dopo tre anni di scarse performance, per passare a quella Renault. Tim Goss, il progettista della macchina, non ha voluto strafare. La MLC33 è molto filante nelle sue linee, ma apparentemente priva di soluzioni tecniche rivoluzionarie: sono stati confermati i tre soffiaggi sotto il musetto, pance alte e strette copiando la Ferrari, ma senza il convogliatore d’aria.

Al contrario di quanto fatto dalla Ferrari, la Mclaren conferma l’halo di colore nero, come fatto da tutte le altre squadre tranne per il Cavallino. Si nota nella livrea l’assenza di un main sponsor, come dal lontano 2014 avviene regolarmente su questa macchina ( dall’abbandono della Vodafone a fine 2013). Spicca sulle ali il marchio Chandon e quello Petrobras ai lati del posto guida.

Staremo a vedere se il cambio di motore e gli sviluppi apportati al modello precedente consentiranno a Fernando Alonso di tornare a combattere per delle posizioni che spettano ad un due volte campione del mondo, e a Stoffel Vandoorne di crescere ulteriormente. Inizieremo ad avere qualche risposta già da lunedì, quando a Barcellona inizieranno i test invernali.

 

 

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: