L’ex patron della Formula 1 Bernie Ecclestone si dice ottimista sulla ripresa del 7 volte campione del Mondo dopo l’incidente di 6 anni fa sugli sci.

Sono passati già 6 anni dal terribile incidente di Michael Schumacher sulle nevi delle Alpi francesi, e da allora le notizie trapelate sulle sue condizioni fisiche sono state davvero molto poche. Infatti la famiglia Schumacher ha sempre avuto il massimo riserbo nel comunicare lo stato di salute di Michael.

Il 7 volte iridato tedesco lo scorso 3 gennaio ha compiuto 50 anni, dove per l’occasione è stata dedicata una speciale mostra a Maranello. Per diversi mesi si era respirato un clima di ottimismo per la pronta guarigione del Kaiser, ma negli ultimi mesi non si sono più avute notizie delle sue condizioni e se la sua convalescenza dopo quel terribile 29 dicembre 2013, siano migliorate.

A rompere il silenzio di questi mesi ci ha pensato l’ex patron della Formula 1 Bernie Ecclestone, il quale è ottimista circa la possibilità che Schumacher si riprenda dalle terribili lesioni provocate dopo l’incidente sulle Alpi francesi.

Schumacher, Ecclestone

Le parole di ottimismo rilasciate dall’inglese sono state tratte dal trailer di un documentario riguardante la vita del pluricampione iridato tedesco, che sarà rilasciato il prossimo 5 dicembre nei paesi di lingua teutonica.

“Non è con noi in questo momento, ma quando starà meglio potrà rispondere a tutte le vostre domande.” Bernie Ecclestone

È una frase che sicuramene apre uno scenario positivo sul recupero di Michael Schumacher e che fa ben sperare circa la possibilità di rivedere un giorno, il Kaiser, nel paddock che lo ha reso il pilota più vincente della storia della Formula 1. Dichiarazioni a parte, la famiglia è sempre rimasta molto riservata e attenta alla privacy del Kaiser e non ha mai rilasciato alla stampa informazioni importanti in questi lunghi anni.

Una frase molto toccante, presente nel trailer del documentario su Schumacher, è quella detta dalla moglie Corinna:

“Michael è un combattente e non si arrende”. Corinna Schumacher

Giuly Bellani