NewsF1 ha avuto il piacere di intervistare Luigi Mazzola, ingegnere responsabile della performance e affidabilità di vetture di F1, in esclusiva sul podcast: “A ruota libera” condotto da Massimo Zecchinelli sul canale YouTube di NewsF1.

Durante questa chiacchierata, che sarà disponibile da domenica, il tema principale è stato il passaggio di Hamilton in Ferrari. Luigi Mazzola ha dunque dichiarato:

“Questa è un’opportunità per tutti. La notizia è stata un fulmine durante un pomeriggio di sole. Bella, partiamo già da questo punto di vista; bella notizia per me, bella per bella bella Formula 1, bella per la Ferrari, bella per Hamilton”. 

“Io penso che sia un’opportunità per tutti, mi spiego. È un’opportunità per Hamilton, perché va a chiudere la sua carriera, o almeno, si immagina, in Ferrari. Come tutti dicono, come tutti sanno, un pilota che non è stato il Ferrari gli manca qualcosa“.

“Poi è un’opportunità perché metti che vinca: diventerebbe l’unico pilota con otto titoli, l’ultimo Ferrari. Quindi in qualche modo nasconderebbe, tra virgolette, il mito di Schumacher.”

“È un’opportunità per Leclerc, perché può imparare e fare un salto rispetto a quello in cui adesso pecca: nella personalità, nell’essere più propositivo e anche magari un po’ più direttivo verso il team. Cioè fare proprio un salto di consapevolezza per essere campione“. 

“È anche un metro di misura e anche sfidante. I piloti sono sfidanti quindi che lui [Leclerc] lo sapesse prima, che lui lo sapesse dopo, conta niente. In ogni caso un pilota si va a trovare la positività della situazione perché ha la sfida dentro”. 

“È una opportunità per Sainz: nel senso in cui ti sostituisce Hamilton, non sostituisce Albon, ci sta: un 7 volte campione del mondo, Ferrari magari vuole vincere… Ci sta che venga che venga lui al posto di Sainz. Si sapeva già che in qualche modo, tra Leclerc e Sainz, probabilmente avrebbero in ogni caso deciso per Leclerc“. 

Opportunità perché quest’anno questo qua [Sainz] ci da dentro come un animale. Questo qui è il famoso sconfitto di partenza, lo sfavorito. Perché lo è stato, perché lo è: però non è lento Sainz“. 

“Se dovesse avere una macchina, che in qualche modo la Ferrari SF-24 si comporti con una certa stabilità, una certa sincerità… beh allora quel punto il pilota diventa molto fastidioso Sainz, e quindi potrebbe anche in qualche modo essere un opportunità per lui per far vedere di essere in grado di stare davanti a Leclerc“. 

“Potrebbe anche rivalutarsi per Audi o altre situazioni per il suo futuro. Tu esci da una Ferrari e come tale, dove vai? Un conto è uscire da McLaren e andare in Ferrari”. 

“Però è un opportunità per dare il tuo massimo. Questo comporterà chiaramente un un surplus di competenza, di capacità e di gestione da parte del team Ferrari di saper tenere calma la situazione, tenere amalgamati piloti e via andare”.

Infine, Mazzola ha dichiarato: “È un’opportunità per la Ferrari perché gli permette di fare un ulteriore salto, ulteriore visto quello che dicono che stanno facendo con l’arrivo di Vasseur“.

“Ulteriore salto del tipo: ‘ Oh ragazzi qui bisogna scalare quattro marce perché arriva un campione del mondo e il nostro presidente Elkann vuole vincere, perché nel momento in cui ti porto Hamilton nel 2025, io entro il 2025 voglio vincere’“.

A proposito dell'autore

Post correlati

Scrivi

Formula 1 - Notizie F1, News Auto