Charles sfonda il muro dell’1’04” e candida la Ferrari alla lotta per la pole. Hamilton e Bottas sono vicini mentre Seb fatica e precede Verstappen

La Ferrari vuole tentare il colpaccio nelle qualifiche del Red Bull Ring, alle quali il Cavallino si avvicina confermandosi al top anche nell’ultima sessione di prove libere. A dettare il passo è ancora una volta Charles Leclerc, che aveva comandato anche nel pomeriggio di ieri. Il monegasco ha stampato la miglior prestazione in 1’03”987, dimostrandosi piuttosto a suo agio qui in Austria. La Mercedes però è sempre lì ad un soffio. Lewis Hamilton si è avvicinato notevolmente, portandosi a 143 millesimi dalla rossa al comando. Il campione del mondo ha primeggiato nel primo e nel terzo settore, mentre la rossa sembra riuscire a fare la differenza in quello centrale.

In terza posizione si è issato Valtteri Bottas, in piena forma dopo il bruttissimo incidente di ieri. Il finlandese ha girato in 1’04”221, arrivando a meno di un decimo dal compagno di squadra. Qualche problema in più lo ha avuto invece Sebastian Vettel, soltanto quarto in 1’04”250. Il tedesco ha sostituito la barra anti-rollio per cercare un miglioramento dell’assetto, visto che i due decimi di ritardo dal battistrada li paga quasi tutti nella parte più guidata. Quinto Max Verstappen sulla Red Bull targata Honda. L’olandese non è riuscito a fare meglio di un 1’04”446, con una vettura evidentemente non all’altezza delle concorrenti.

Ancora una volta benissimo la McLaren, con Lando Norris sesto in 1’04”986. Il britannico si è messo dietro Pierre Gasly, soltanto settimo e che ha lamentato una perdita di potenza nella prima parte della sessione. Ottavo Carlos Sainz mentre è molto positivo il nono tempo di Antonio Giovinazzi, autore di un 1’05”336 sulla sua Alfa Romeo Racing. Chiude la top ten una ToroRosso Honda in ripresa, piazzata in decima posizione da Daniil Kvyat.

Subito dietro c’è il compagno di squadra Albon, mentre continuano a faticare tantissimo le Renault: Nico Hulkenberg è dodicesimo, mentre Daniel Ricciardo si ritrova addirittura in diciassettesima piazza. Solo la Haas di Kevin Magnussen e le Williams di Russell e Kubica hanno fatto peggio. Non benissimo neanche Kimi Raikkonen, accreditato del tredicesimo tempo. Alle sue spalle Perez con la prima Racing Point, Grosjean e Stroll. Alle 15 le qualifiche.

 

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: