Il sei volte campione del mondo della Mercedes apre un piccolissimo spiraglio all’opportunità futura di sedersi su di una monoposto rossa. E la Ferrari aspetta e non smentisce.

Recidere il cordone ombelicale che lega Lewis Hamilton al gruppo Mercedes non sarà semplice, ma l’apertura verso una avventura in Ferrari c’è stata e a Maranello non smentiscono. Sin da ragazzino, Lewis Hamilton fa parte della famiglia Mercedes, con cui ha vinto tutto, in McLaren prima e nel team ufficiale teutonico ora.

Dopo il grande successo di Abu Dhabi il pilota anglo-caraibico ha dichiarato in conferenza stampa: “Per tanti anni non mi sono mai seduto a considerare altre opzioni, sono sempre andato dritto verso un percorso unico. Non penso ci siano grandi possibilità di modificare tale percorso, ma non credo ci sia nulla di male a guardarsi intorno”.

Lewis Hamilton ha, naturalmente, voglia di dimostrare quanto il suo talento vada al di là della grandezza della sua monoposto e dell’impeccabile team gestito da Toto Wolff.

So che anche Toto sta valutando le sue opzioni future e solo lui sa cosa è meglio per lui quindi aspettiamo. Adoro il posto in cui sono, non è sicuramente una decisione rapida pensare ad altro, ma ovviamente penso che sia solo intelligente e saggio per me sedermi e pensare a ciò che voglio, se sarà l’ultimo periodo o fase della mia carriera. Io voglio continuare a vincere, voglio continuare a essere in grado di combattere anche con questi ragazzi. Non posso davvero dire cosa succederà”, ha spiegato Lewis.

Il desiderio di trionfare con tre team differenti stuzzica il palato dell’inglese che però dovrebbe al momento fare un grande salto nel buio. A livello economico la trattativa è possibile, ma sul piano tecnico sarebbe un clamoroso passo indietro rispetto al team infallibile in cui si è consacrato.
La presenza, inoltre, di un fido destriero come Bottas ha reso la vita molto più semplice a Lewis che da anni non ha più il problema di doversi confrontare con un compagno di team alla sua altezza.
In tal senso la presenza di Charles Leclerc, pilota affamato e cresciuto nella Ferrari Driver Academy, non favorirebbe l’inserimento di Lewis che vorrebbe l’attenzione totale della squadra su di sé. Lo scenario palesato nelle ultime ore dal nuovo Patto della Concordia potrebbe però stravolgere i piani di Lewis e della Mercedes.

HamiltonToto Wolff per ora non pare turbato delle voci che girano nel Paddock. Il team principal della Mercedes, infatti, ha dichiarato: “Nessun problema, è giusto che tutti, compresi i piloti, esplorino le opportunità per la propria carriera e prendano le decisioni migliori per sé. Noi possiamo solo fare in modo di offrirgli la macchina più veloce. E se succederà, sono convinto che andremo avanti insieme. Ma nella vita tutti hanno i loro obiettivi. Se ci lasceremo, sarò il primo ad augurargli buona fortuna”.

Il destino di Lewis Hamilton legato a quello di Toto Wolff

Qualora Toto Wolff dovesse lasciare il timone del team teutonico, le possibilità di vedere Hamilton in Ferrari nel 2021 sarebbero molto più alte. Mattia Binotto nei giorni scorsi ha ammesso: “Siamo contenti dei piloti che abbiamo al momento e che saranno con noi anche per la prossima stagione, al termine della quale inizieremo a discutere sul da farsi. Sapere che Hamilton potrebbe essere disponibile nel 2021 è una cosa che non può che renderci felici, è un pilota fantastico”.

Lewis Hamilton è un pilota che non ha più bisogno di presentazioni. Un fuoriclasse che darebbe un qualcosa in più al Cavallino, ma molto dipenderà anche dalla crescita nel 2020 di Charles Leclerc e dall’ultima stagione (contratto in scadenza tra 365 giorni) di Sebastian Vettel. Qualora la Ferrari si rendesse conto di poter puntare al titolo con il giovane monegasco, appare difficile pensare che gli sforzi saranno concentrati nell’affiancare un altro pilota super titolato come Hamilton, 35 primavere tra poco più di un mese, a Charles Leclerc nel 2021. Non si può escludere nemmeno l’ipotesi Daniel Ricciardo sempre più chiuso nella morsa di una Renault poco competitiva. Insomma, il mercato piloti impazza e in Formula 1 tutto può accadere.

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: