A Charles Leclerc è stato chiesto chi, secondo lui, ha più probabilità di finire con in mano la coppa del campione del mondo di Formula 1 2021, il monegasco ha detto: “È molto difficile sbilanciarsi, ma l’istinto mi dice Verstappen. Sino ad ora nel complesso è stato più veloce di Hamilton”

Certo non una scelta facile, attualmente proprio Hamilton ha due punti di vantaggio sul diretto rivale Max Verstappen, ma le cose potrebbero cambiare drasticamente visto che proprio Lewis in occasione del Gran Premio di Turchia monterà una nuova ICE (motore a combustione interna) e dovrà scontare quindi 10 posizioni di penalità sulla griglia di partenza di domenica pomeriggio in Turchia. Anche lo stesso Leclerc del resto può ambire ad un buon risultato come quasi lo aveva conquistato due settimane fa in Russia, questo fine settimana infatti Charles potrà contare su una qualifica disputata al massimo livello senza dover scontare penalità per il cambio di PU, e dalla griglia di partenza di domenica potrebbe costruirsi una solida gara, per il suo compagno di squadra Sainz invece inizieranno le difficoltà visto che a seguito del cambio di PU dovrà partire dall’ultima posizione in griglia di partenza.

Lo stesso Charles è tornato sull’episodio dello scorso anno che lo vide protagonista di un team radio infiammato quando perse nell’ultima curva un podio ormai quasi certo, il monegasco esordí in radio “Sono un cog***ne, sono un c**zo di stupido, ho fatto un lavoro di m***a“ a seguito del lungo che gli precluse la possibilità di portarsi a casa un trofeo, ma oggi il Monegasco afferma di essere maturato:

leclerc Video F1
leclerc Video F1

Ho imparato che in certi momenti, per quanto tu possa essere arrabbiato o deluso, non è utile sfogarsi così nel team radio. Penso che ogni pilota reagisca alla sua maniera in radio, ma credo di essere cresciuto un po’ da quel momento, mi comporto in maniera un po’ diversa adesso. Non mi espongo più così nei team radio, ma sono gare in cui tutto sembra andare nel verso giusto, e pur partendo dalle retrovie ti ritrovi a lottare per il secondo posto. È difficile accettare che tutti questi sforzi vengano mandati all’aria nelle ultime tre curve, ma è così. Spero quest’anno di avere un buon weekend: nel 2020 eravamo molto competitivi, quest’anno le condizioni potrebbero cambiare un po’, perché l’asfalto è stato pulito più volte, ma vediamo come andrà e quanto saremo competitivi. Spero che lo saremo come nel 2020 per avere un gran risultato qui domenica“.

Ha poi continuato: “Quella di Sochi è stata una grande gara. Se togliamo i cinque giri finali, mi sono davvero divertito alla guida. Non so quanto la Russia sia stata indicativa in termini di guadagno nella power unit, credo che sotto questo punto di vista ne sapremo un po’ di più in questo weekend, soprattutto con una buona qualifica contro i nostri più diretti avversari. Ma sta andando nella giusta direzione, i numeri dicono questo ed è incoraggiante per il resto della stagione, ci motiva per dare la caccia alla McLaren“.

Formula 1 - Notizie F1, News Auto
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: