La più bella Ferrari di questa stagione si è vista, oggi, nel gran premio della Turchia. Leclerc e Sainz hanno svolto un bellissimo weekend lottando per le prime posizioni dal venerdì al sabato. Purtroppo una strategia sbagliata al box rosso ha lasciato l’amaro in bocca al pilota monegasco, ad un passo dal podio. Leclerc ha pensato anche di vincerla ad un certo punto, non rientrando ai box e provando a finire la gara con un solo set di gomme intermedie. L’usura veloce dei suoi pneumatici, invece, lo ha costretto ad una sosta che lo ha penalizzato. Ottima, invece, la gara di Carlos Sainz. Partito dal fondo dello schieramento per il cambio della power unit, lo spagnolo è stato autore di un’ottima rimonta nelle battute iniziali del gran premio, raggiungendo la nona posizione. Dopo il pit-stop non ha comunque perso il ritmo, ed ha nuovamente rimontato fino all’ottava posizione, stampando giri veloci nelle ultime tornate.

Le dichiarazioni di Leclerc e Sainz

Al termine del gran premio di due piloti hanno analizzato la prestazione. Di seguito le parole di Leclerc prima e di Sainz poi.

“Sono deluso. Sì avevamo una bella macchina, è stato un weekend certamente positivo però, per come si era messa, alla fine sono deluso. Sì, ci abbiamo provato fino alla fine. Le intermedie qui erano molto strane, in pratica andavamo più forti di quelli che avevano messo le gomme nuove per tanti giri. Poi però dopo 7 o 8 giri loro guadagnavano tanto su di noi, troppo. Facevamo troppa fatica e allora era ovvio andare ai box. Forse l’abbiamo fatto troppo tardi. E quando sono uscito di nuovo in pista ci ho messo un po’ a ritrovare l’equilibrio, e quando l’ho fatto ero già troppo lontano da Perez, peccato.”

“Mi sono divertito! Ho fatto davvero tanti sorpassi, me li sono dovuti guadagnare uno dopo l’altro, perché ho avuto una partenza abbastanza normale. Ho spinto al massimo anche se qui non era facile gestire la gomma, la pista era ancora bagnata. Non mi posso lamentare oggi, è stata una giornata di cui essere felice. Mi sono emozionato, sono andato all’attacco, vorrei tante altre gare così. Certo i problemi al box forse hanno fatto sì che non riuscissi a prendere Norris, ci è costato un po’, una posizione forse ma va bene così, sono contento. Con la power unit nuova è un’altra storia e si vede. È la prova che stiamo lavorando bene, non ci siamo fermati e anzi abbiamo portato un upgrade a 7 gare dalla fine, mentre gli altri già pensano al prossimo anno. Noi non vogliamo lottare per i piazzamenti ma vincere”.

Formula 1 - Notizie F1, News Auto
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: