Vedere un SUV con un marchio automobilistico prestigioso non è più un tabù e questo alla Lamborghini lo sanno bene.

Prendete una Lamborghini Urus, immaginatevela con un bel 25% di peso in meno e assetto rialzato e avrete ottenuto un Super SUV, proprio come piace definirla dalle parti di Sant’Agata Bolognese. È già, dopo la versione standard, Lamborghini alza l’asticella e svela, durante le World Finals 2019 a Jerez de la Frontera, la Urus ST-X Concept. L’auto si presenta con un inedito alettone posteriore e rinforzi in stile rally che ripercorrono tutta la carrozzeria. Molto bella anche la livrea verde Mantis e i cerchi in lega da 21” monodado, che conferiscono al Super SUV un aspetto pronto ad affrontare fango e sterrati impervi.

Ma la concept del toro non è solo estetica, infatti il motore è lo stesso della versione di serie (stiamo parlando del 4 litri v8 bi-turbo) capace di erogare 650 cavalli e ben 850 NM, ma che ora ha il compito di portarsi appresso una massa più leggera, grazie anche all’utilizzo di materiali specifici per le competizioni e in pieno regolamento FIA. Tutto ciò non è solo una prova di forza della Lamborghini nei confronti dei suoi diretti avversari, ma ha anche una finalità, infatti la Urus ST-X debutterà nel 2020 in un campionato tutto dedicato a lei che si alternerà tra piste e sterrati europei e del Middle East.

L’a.d. di Lamborghini, Stefano Domenicali, ha spiegato: “Perché questo Urus ST-X? Per coerenza con il nostro portafoglio prodotti sul piano del motorsport. Se Huracán comprende già la piattaforma Super Trofeo e GT di grande successo come dimostrano i risultati del 2019, e Aventador vari progetti collegati per far formare giovani piloti oltre a progetti di auto di super nicchia per i clienti più importanti, qualcosa di specifico per l’ultimo modello nato, Urus, ancora mancava. Ecco quindi una supersportiva carrozzata da Suv. Abbiamo scelto di dimostrare al massimo il concetto di sportività legato a Urus. E la ‘Gara dei campioni’ che organizzeremo nel 2020 su pista e off-road mostrerà appieno tutto ciò“.

La ciliegina sulla torta del week-end delle World Finals di Jerez è stata la presenza di Tony Cairoli, pilota italiano di motocross nove volte campione del mondo, con cui il Super SUV ha fatto il suo debutto in società.

Di Lucio Urgu

A proposito dell'autore

I believe that everyone has a calling, motorsport is my true passion! Addicted to Formula 1 🏆 Formula E ⚡️ Automotive 🖊️ FIA Accredited. Follow me: Twitter | Linkedin

Post correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: