La pandemia ha messo in ginocchio anche il mondo della Formula Uno. Nello scorso campionato, partito a luglio e conclusosi a novembre, c’è stato un netto calo delle entrate, dovute anche alla mancanza di spettatori sulle tribune. In questo terzo trimestre del 2021, invece, i dati sono tornati a salire. C’è stato un aumento del 12% rispetto allo scorso anno, passando da 597 a 668 milioni di dollari. É tornato in positivo di 80 milioni di dollari anche il bilancio che, lo scorso anno aveva fatto registrare una perdita di 104 milioni di dollari a causa della crisi. Quest’anno le cose sembrano migliorar soprattutto in questo trimestre. Infatti, rispetto allo scorso anno, sono state disputate meno gare (7 contro le 10 del 2020) che, però, hanno fatto registrare un deciso aumento dei ricavi grazie al ritorno del pubblico. I record sono stati segnati nelle gare americane, grazie al governo americano che ha riaperto agli stranieri le frontiere.

Formula Uno, le parole del capo Stefano Domenicali

La Formula 1 sta producendo i risultati in pista, per i nostri fan, i partner e gli investitori. Sappiamo già che la stagione 2021 sarà ricordata a lungo per l’accesa battaglia in griglia e per il titolo costruttori. Abbiamo intanto visto i risultati attuali con i fan in pista e con il loro coinvolgimento su tutte le piattaforme. “Attendiamo con impazienza le prossime gare in Messico e Brasile — aggiunge — prima di concludere la stagione con tre gare in Medio Oriente, che completeranno un calendario record di 22 gare nel 2021. Siamo già concentrati a stabilire un nuovo primato nel 2022 con il nostro calendario di 23 appuntamenti”.

Formula 1 - Notizie F1, News Auto
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: